27 settembre 2022
Aggiornato 20:30
Consiglio Ecofin

Via libera UE all'IVA ridotta per digitale, ambiente e salute

I Ministri delle Finanze dell'Ue hanno raggiunto un accordo unanime per modificare le regole sull'Iva e consentire agli Stati membri di applicare con maggiore flessibilità agevolazioni e aliquote ridotte

Bandiere dell'Unione Europea
Bandiere dell'Unione Europea Foto: Pixabay

BRUXELLES - Al Consiglio Ecofin i ministri delle Finanze dell'Ue hanno raggiunto un accordo unanime per modificare le regole sull'Iva e consentire agli Stati membri di applicare con maggiore flessibilità agevolazioni e aliquote ridotte, con particolare attenzione alla salute pubblica, ai beni ambientali e alla transizione digitale.

Dal 2030, inoltre, è previsto che non sia più possibile concedere aliquote ridotte a beni e servizi quando questo avvenga «a detrimento dell'ambiente e degli obiettivi Ue sul cambiamento climatico », spiega la Commissione europea in una nota.

Un altro aspetto dell'accordo è che le esenzioni e le deroghe su alcune tipologie di beni, attualmente esistenti per ragioni storiche solo in alcuni paesi, saranno possibili ora in tutti gli Stati membri, per garantire equità di trattamento evitare distorsioni alla concorrenza.

La nuova direttiva, che modifica la normativa del 2006 oggi in vigore (2006/112/Ce), dovrà essere recepita dagli Stati membri entro la fine del 2024 ed entrerà in vigore il primo gennaio del 2025. Il suo allegato III prevede una lunga serie di nuovi prodotti, servizi o settori a cui si potrà applicare l'aliquota Iva ridotta.

Innanzitutto, l'allegato include l'accesso a Internet, alla diretta streaming di eventi culturali, ricezione di servizi radiotelevisivi e webcasting; poi ingresso a spettacoli, teatri, circhi, fiere, parchi di divertimento, concerti, musei, zoo, cinema, mostre ed altre manifestazioni o istituti culturali simili; ingresso a manifestazioni sportive o accesso alla diretta streaming di tali manifestazioni; diritto di uso di impianti sportivi ed erogazione di corsi di attività fisica o sportiva; fornitura di libri, giornali e periodici, su supporto cartaceo o per via elettronica, compresi gli album da disegno per bambini, ma escluse le pubblicazioni interamente o essenzialmente destinate alla pubblicità o prodotti consistenti interamente o essenzialmente in contenuti video o audio musicali. Incluse anche le cessioni di oggetti d'arte, da collezione o d'antiquariato.

Nel settore sanitario, sono inclusi prodotti e misure di protezione medica, comprese le mascherine, prodotti farmaceutici e veterinari, compresi contraccettivi e prodotti d'igiene femminile e assorbenti, apparecchiature e dispositivi per disabili).

Nel settore edilizio e immobiliare, la lista menziona la cessione e costruzione di abitazioni fornite nell'ambito della politica sociale, ristrutturazione e trasformazione, comprese la demolizione e la ricostruzione, e riparazione di abitazioni e abitazioni private; locazione di beni immobili a uso residenziale; costruzione e ristrutturazione di edifici pubblici e di altri edifici utilizzati per attività di interesse pubblico.

Ci sono poi i sistemi di riscaldamento verdi e lavori di ristrutturazione edile per l'efficienza energetica: cessione e installazione di pannelli solari su abitazioni private, abitazioni ed edifici pubblici e di altro tipo utilizzati per attività di interesse pubblico o nello loro vicinanze; fornitura di energia elettrica, teleriscaldamento e aria condizionata, cessione e installazione di sistemi di riscaldamento a basse emissioni altamente efficienti, in base all'etichetta energetica dell'Ue.

Sempre in campo ambientale, sono incluse le prestazioni di servizi fornite nell'ambito dello smaltimento delle acque reflue, della pulizia delle strade pubbliche, della rimozione dei rifiuti domestici e del trattamento o riciclaggio dei residui.

Non mancano le prestazioni di servizi di riparazione di apparecchi domestici, di calzature e articoli in pelle nonché di indumenti e biancheria per la casa (compresi lavori di raccomodatura e di modifica) e abbigliamento e calzature per bambini.

In campo agricolo, sono elencate le cessioni di beni e prestazioni di servizi utilizzati per la produzione, esclusi beni di investimento quali macchinari o edifici; e, fino al 1º gennaio 2032, cessioni di pesticidi e fertilizzanti chimici, e di piante vive ed altri prodotti della floricoltura.

Sono compresi anche il trasporto di passeggeri e di beni al seguito, la cessione di seggiolini per bambini installati negli autoveicoli, le cessioni e i servizi di noleggio e riparazione di biciclette, comprese le biciclette elettriche ?

L'allegato III prevede poi la possibilità di imporre l'aliquota Iva ridotta a strumenti e attrezzature per i servizi di salvataggio o di primo soccorso, quando forniti a enti pubblici o a organizzazioni senza scopo di lucro operanti nel settore della protezione civile; e alle prestazioni di servizi connessi al funzionamento di navi faro, fari o altri ausili per la navigazione e servizi di salvataggio, compresa l'organizzazione e la manutenzione del servizio delle imbarcazioni di salvataggio.

La lunga lista comprende, infine, i servizi giuridici prestati a persone con contratto di lavoro e a disoccupati nell'ambito di procedimenti giudiziari in materia di lavoro, e i servizi giuridici prestati nell'ambito del regime di patrocinio a spese dello Stato.

(con fonte Askanews)