26 giugno 2017
Aggiornato 05:30
Hogan annuncia l'alleanza

Etihad e Lufthansa nemiche-amiche (e Alitalia che fine farà?)

Secondo il numero uno di Etihad, James Hogan, questa nuova partnership è solo il trampolino di lancio per una collaborazione strategica più ampia

Etihad e Lufthansa hanno stretto un'alleanza commerciale.
Etihad e Lufthansa hanno stretto un'alleanza commerciale. (Insectworld | Shutterstock.com)

BERLINO – La guerra tra Etihad e Lufthansa è terminata. Le due compagnie da rivali si ritrovano ora alleate e daranno vita a una nuova partnership commerciale. La compagnia emiratina e Lufthansa German Airlines, parte del più grande gruppo aereo europeo, hanno firmato un accordo globale di catering da 100 milioni di dollari e una lettera d'intenti, per collaborare al mantenimento, alla riparazione e alla revisione degli aerei. Questa intesa, ha detto l'amministratore delegato di Etihad, James Hogan, "costituisce il trampolino di lancio per una collaborazione strategica più ampia tra i nostri due vettori e dimostra l'impegno di Etihad e di Abu Dhabi nei confronti della nostra strategia di crescita europea».

L’addio di Hogan e l’alleanza con Lufthansa
Il numero uno di Etihad, James Hogan, lascerà la compagnia aerea nella seconda parte dell’anno, ma nelle scorse ore ha annunciato «la più importante partnership non-equity mai realizzata con una compagnia aerea». Sono le prove generali di un’alleanza a tutto tondo che probabilmente determinerà anche il destino di Alitalia. "Le partnership - ha spiegato Hogan - sono al centro della nostra strategia e rimangono per noi fondamentali, per competere con efficacia ed efficienza in un mercato globale complesso e competitivo». A sua volta l'ad di Lufthansa Group, Carsten Spohr, in una conferenza stampa ad Abu Dhabi ha accolto con altrettanto favore la nuova-partnership.

Il contratto di catering e la lettera d’intenti
«Insieme potremo creare valore aggiunto per i nostri clienti e azionisti. La partnership con Etihad si inserisce perfettamente nella strategia globale di Lufthansa Group dedicata alle nostre compagnie aeree di linea e alle nostre società di servizi», ha aggiunto. Il contratto di catering, della durata di quattro anni, prevede che la società Lsg Sky Chef di Lufthansa fornisca servizi di catering sui voli Etihad Airways verso 16 città in Europa, Asia e nelle Americhe. Questo rende Lsg «il più grande fornitore di servizi di catering per la compagnia aerea emiratina al di fuori dal suo hub di Abu Dhabi». Etihad Aviation Group e Lufthansa Technik (Lht) hanno firmato anche una lettera d'intenti per «esplorare da un lato le possibilità di cooperazione in merito al mantenimento, alla riparazione e alla revisione degli aerei attraverso Etihad Airways e i suoi equity partner, dall'altro le opportunità di sviluppo di sinergie attraverso Etihad Airways Engineering».

Da rivali ad alleate nel mercato europeo
Etihad e Lufthansa, spiegano le due società, "stanno anche esplorando ulteriori cooperazioni in diverse aree, incluse operazioni di trasporto merci, procurement, e servizi per i passeggeri finalizzati a migliorare l'offerta competitiva globale e dedicata al mercato europeo delle due compagnie».I voli in codeshare tra i due vettori sono in vendita da oggi per le tratte tra Abu Dhabi e la Germania. Lufthansa aggiungerà il suo codice «Lh» sui voli Etihad Airways operati due volte al giorno tra il suo hub principale di Abu Dhabi e Francoforte e Monaco di Baviera. Etihad, a sua volta, inserirà il codice 'Ey' sui voli a lungo raggio di Lufthansa, sui voli diretti intercontinentali tra il suo hub principale di Francoforte, Rio de Janeiro e la capitale della Colombia Bogotà non appena saranno ottenute le autorizzazioni governative.