Green economy

A Brescia la casa di paglia ecosostenibile

La paglia intonacata è un materiale altamente isolante, resiste agli incendi e garantisce alle pareti di respirare. A Brescia sarà costruita una casa in paglia in soli 6 mesi ed è pronta a durare al pari di tutte le altre case convenzionali.

Campo di grano
Campo di grano (Shutterstock.com)

BRESCIA - Avete mai pensato di vivere in una casa fatta di paglia? Un po’ come facevano i nostri nonni, specie nei paesini di campagna, dove la stalla era l’unico luogo in cui, d’inverno, si poteva trovare un po’ calore. La casa di paglia che sta nascendo a Brione, in provincia di Brescia non è proprio come quella dei nostri nonni. E’ innovativa, ecologica e rigorosamente a impatto zero.

Come si costruisce una casa di paglia
L’idea è di Nino Franzoni, architetto, che in soli sei mesi punta a realizzare una casa completamente «senza bollette» che non avrà bisogno di un impianto di riscaldamento ma si alimenterà con l’energia solare. Non si tratta del primo progetto di questo tipo. La paglia - materiale di scarto - è già stata utilizzata in Europa per la costruzione di diverse abitazioni: è un materiale estremamente isolante e permette quindi di creare un ambiente del tutto ecosostenibile. I pilastri portanti saranno in legno lamellare e le pareti di calce all’esterno e di creta cruda all’interno: la paglia sarà pressata in mattoni che consentiranno, quindi, di mantenere il calore derivante dai raggi solari. A fare da caldaia ci penseranno le vetrate posizionate a sud che permetteranno di assorbire quanto più sole nel periodo invernale, mentre durante l’estate saranno schermate per garantire la frescura. I fornelli saranno a induzione e sulla copertura dell’edificio inclinata a sud verrà installato un impianto fotovoltaico da 6 kilowatt.

Ma resiste a lungo?
Quando si parla di riqualificazione energetica si è spesso spaventati dai costi che questa può comportare. Nel caso delle case di paglia, i costi realizzazione non superano quelli di un’abitazione normale, ma l’impatto ambientale che ne deriva è decisamente inferiore, senza contare il risparmio sulla bolletta a fine anno. La paglia è un materiale totalmente naturale, che ha un ciclo di vita breve (ogni anno si rigenera), e che non richiede grosso impiego di energia grigia (le piante già si coltivano per la produzione dei cereali). La paglia non rilascia nell'ambiente sostanze inquinanti, ha un'elevata traspirabilità e permette alle pareti di respirare, garantendo sempre un elevato confort termo igrometrico interno agli edifici. Malgrado si tratti di elementi semplici - legno, paglia e calce - questi debbono permettere comunque la costruzione di edifici che devono soddisfare standard di durata e sicurezza al pari di tutte le abitazioni convenzionali. Numerosi studi hanno dimostrato che la paglia intonacata resiste a lungo al fuoco perchè mancando di ossigeno al suo interno, brucia lentamente. Resiste poi ai terremoti e nel tempo perchè formata con lo stelo dei cereali, cioè cellulosa essicata duratura.