20 settembre 2019
Aggiornato 18:30
Deludenti i risultati trimestrali

Crollo in borsa di Tod's

Scivolone a Piazza Affari per Tod's all'indomani della diffusione di deludenti risultati trimestrali. Le azioni stanno lasciano sul terreno il 6% a 66,25 euro, dopo essere arrivate a toccare in avvio un nuovo minimo (intraday) dell'anno a 64,2 euro.

MILANO - Scivolone a Piazza Affari per Tod's all'indomani della diffusione di deludenti risultati trimestrali. Le azioni stanno lasciano sul terreno il 6% a 66,25 euro, dopo essere arrivate a toccare in avvio un nuovo minimo (intraday) dell'anno a 64,2 euro. Sotto i riflettori la redditività e la debolezza della marginalità emersa dai conti: l'ebitda del gruppo a fine settembre si è attestato a 156,4 milioni rispetto ai 199,5 milioni dei primi nove mesi del 2013, con un margine sulle vendite pari al 21,1%.

IL PATRON È TRANQUILLO - A preoccupare anche le deboli prospettive del quarto trimestre, mentre il tonfo a Piazza Affari non sembra preoccupare più di tanto il patron Diego Della Valle che si è detto sereno. «Bisogna guardare al medio-lungo periodo, stare sereni e non farsi stressare da una Borsa che chiede verifiche ogni tre mesi», ha dichiarato oggi l'imprenditore marchigiano nel corso di un convegno a Piazza Affari. Sul titolo Tod's si sono abbattuti una raffica di tagli al target price e una serie di revisioni al ribasso delle stime da parte delle case d'affari. Credit Suisse ha portato il target price da 73 a 60 euro. «Difficile vedere la luce in fondo al tunnel», hanno scritto gli analisti dal momento che l'Ebitda nel terzo trimestre è stato inferiore alle attese del consensus di circa il 20%. Taglio del prezzo obiettivo anche da parte di Kepler Cheuvreux da 70 a 67 euro. «Un altro trimestre deludente», hanno commentato. Passa da 68 a 63 euro il target price di Societe Generale.