20 novembre 2019
Aggiornato 06:30
Mercato del gas

ENI, Descalzi incontra il Presidente del Gabon

L'amministratore delegato di Eni ha anche informato il presidente del Gabon dell'avvio degli studi preliminari per lo sviluppo dei condensati associati e per lo sviluppo commerciale del gas sia sul mercato domestico sia su quello export.

LIBREVILLE - Il presidente della Repubblica del Gabon, Ali Bongo Ondimba, ha incontrato a Libreville l'amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi. Lo ha comunicato l'ENI.Il tema dell'incontro «è stato l'importante scoperta di gas e condensati che Eni ha recentemente effettuato nel prospetto esplorativo Nyonie Deep, nel pre-sale nell'offshore del Gabon», si legge nella nota diffusa dalla Società. Descalzi ha illustrato al presidente Bongo Ondimba i programmi di delineazione finalizzati a «una rapida messa in produzione della scoperta, in linea con la strategia Eni di accelerare il time to market dei successi esplorativi».

L'amministratore delegato di Eni ha anche informato il presidente del Gabon dell'avvio degli studi preliminari per lo sviluppo dei condensati associati e per lo sviluppo commerciale del gas sia sul mercato domestico sia su quello export.

500 milioni di barili di olio equivalente - Nyonie Deep, situata nel blocco esplorativo D4, ha un potenziale iniziale in posto stimato a circa 500 milioni di barili di olio equivalente. La scoperta «è il risultato dell'applicazione delle tecnologie proprietarie di Eni nel promettente bacino del pre-sale dell'Africa Occidentale, dove sono state realizzate recentemente anche quelle di Nene Marine e Litchendjili Marine, entrambe in Congo». Si stima che queste scoperte «possano contenere complessivamente circa 3 miliardi di barili di olio equivalente, con potenziali margini di miglioramento».

Nell'ambito dell'incontro, Descalzi ha ribadito l'importanza che la regione dell'Africa Sub Sahariana ricopre nelle strategie di ENI e ha sottolineato l'interesse di Eni a costruire con il Gabon un'importante partnership.

ENI, che opera in Gabon attraverso la controllata ENI Gabon, è presente nel paese dal 2009 con attività in 4 permessi esplorativi, 2 offshore (D3 e D4) e 2 onshore (E2 e F3).