26 ottobre 2020
Aggiornato 10:30
Banche | Scandalo derivati MPS

MPS, Antonveneta e derivati: 8 indagati per 2 inchieste

Non è escluso un possibile coinvolgimento di Di Tanno, Baldassarri, Mussari e Vigni anche nell'inchiesta sui derivati, condotta dai magistrati milanesi, e i cui atti sono stati trasmessi anche a Siena

SIENA - Gli indagati dalla Procura di Siena per l'acquisto di Antonveneta da parte di Mps dovrebbero essere otto, al momento: l'ex presidente Giuseppe Mussari, l'ex direttore generale Antonio Vigni, l'ex responsabile Area finanza, Gianluca Baldassarri, l'ex presidente del collegio sindacale, Tommaso di Tanno, l'ex presidente del collegio revisori, Leonardo Pizzichi, l'ex membro del collegio revisori, Pietro Fabbretti. E' quanto si apprende da fonti giudiziarie, anche se i pubblici ministeri senesi continuano a mantenere il massimo riserbo sulle indagini, e manca quindi una conferma ufficiale.

Non è escluso un possibile coinvolgimento di Di Tanno, Baldassarri, Mussari e Vigni anche nell'inchiesta sui derivati, condotta dai magistrati milanesi, e i cui atti sono stati trasmessi anche a Siena. L'ex responsabile Mps a Londra, Matteo Pontone e l'ex vice di Baldassarri, Alessandro Toccafondi risulterebbero indagati solo per l'inchiesta sui derivati e non su Antonveneta.