3 aprile 2020
Aggiornato 23:00
Il pil torna a calare

Londra rischia la terza ricaduta in recessione

Il Pil del quarto trimestre ha segnato una contrazione dello 0,3 per cento rispetto ai tre mesi precedenti, secondo la stima preliminare diffusa dall'ufficio di statistica. Un dato peggiore delle attese degli analisti, che in media prevedevano un meno 0,1 per cento

LONDRA - L'economia della Gran Bretagna è tornata a segnare una contrazione nel finale dell'anno. Il Pil del quarto trimestre ha segnato una contrazione dello 0,3 per cento rispetto ai tre mesi precedenti, secondo la stima preliminare diffusa dall'ufficio di statistica. Un dato peggiore delle attese degli analisti, che in media prevedevano un meno 0,1 per cento. L'insieme del 2012 si è chiuso con una crescita a zero.
Si profila quindi il rischio di una terza ricaduta in recessione - se anche nel secondo trimestre si registrerà un calo del Pil - dopo che nei mesi precedenti il Regno Unito era appena riuscito a mettersi alle spalle una seconda fase recessiva subita dall'inizio della crisi globale partita nel 2007-2008.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal