5 giugno 2020
Aggiornato 14:00
Industria automobilistica | Fabbrica Italia

FIAT assumerà 19 iscritti FIOM a Pomigliano d'Arco

Dall'esecuzione della sentenza con cui la corte d'appello di Roma ha obbligato la Fiat ad assumere 19 iscritti alla Fiom nello stabilimento di Pomigliano d'Arco «deriveranno alcune distorsioni», sottolinea il Lingotto

ROMA - Domani 'Fabbrica Italia Pomigliano' in ottemperanza all'ordinanza della corte d'appello di Roma del 19 ottobre 2012 assumerà «i 19 lavoratori iscritti alla Fiom-Cgil che avevano proposto ricorso presso il tribunale di Roma per presunta discriminazione». Lo comunica la Fiat in una nota.

La procedura di assunzione «prevede da parte degli interessati - continua il Lingotto - la presentazione delle dimissioni da Fiat Group Automobiles (Fga) e contestualmente la firma del contratto d'assunzione con l'adesione alle condizioni economiche e normative vigenti nella nostra società (Fip, Fabbrica Italia Pomigliano)».

Dall'esecuzione della sentenza con cui la corte d'appello di Roma ha obbligato la Fiat ad assumere 19 iscritti alla Fiom nello stabilimento di Pomigliano d'Arco «deriveranno alcune distorsioni», sottolinea il Lingotto. «Fabbrica Italia Pomigliano ribadisce comunque che eseguire quanto disposto dall'ordinanza costituisce un'ulteriore penalizzazione per un'azienda che opera in un contesto di mercato molto sfavorevole e caratterizzato da una esasperata competitività».

La procedura di assunzione «prevede da parte degli interessati la presentazione delle dimissioni da Fiat Group Automobiles (Fga) e contestualmente la firma del contratto d'assunzione con l'adesione alle condizioni economiche e normative vigenti nella nostra società (Fip, Fabbrica Italia Pomigliano)».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal