25 ottobre 2020
Aggiornato 03:00
Mercati finanziari

Borsa europee in lieve rialzo dopo il rinvio del caso Grecia

Mercati europei in moderato rialzo, all'indomani del mancato accordo dell'Eurogruppo sul versamento di nuovi aiuti alla Grecia. Tutto rinviato a lunedì prossimo, in un quadro che resta incerto tra dichiarazioni discordanti di varie parti in causa

ROMA - Mercati europei in moderato rialzo, all'indomani del mancato accordo dell'Eurogruppo sul versamento di nuovi aiuti alla Grecia. Tutto rinviato a lunedì prossimo, in un quadro che resta incerto tra dichiarazioni discordanti di varie parti in causa. Intanto segnali contrastanti sono giunti anche dai dati pubblicati oggi oltre Atlantico. L'ultimo resoconto settimanale ha mostrato un netto calo delle nuove richieste di sussidi di disoccupazione negli Usa. Ma questi dati sono distorti dal passaggio dell'uragano Sandy, e intanto è stato ritoccato al ribasso il risultato di novembre dell'indagine sul clima di fiducia dei consumatori, elaborata dall'università del Michigan.

Alla Borsa di Milano il Ftse-Mib ha chiuso al più 0,82 per cento, Parigi ha chiuso con un più 0,44 per cento, Francoforte più 0,19 per cento, Londra va azzerando i magri guadagni a fine seduta. Dopo circa 11 ore di negoziati, la scorsa notte l'Eurogruppo tra ministri delle Finanze si è chiuso senza un accordo sul versamento di nuovi aiuti alla Grecia. Facendo eco ai moniti del premier ellenico Antonis Samaras - che ha avvertito che tutta la stabilità dell'area euro è in ballo - il presidente francese Francois Hollande ha riconosciuto pericoli a carico dell'Unione valutaria, dicendo di essere «pronto a tutto» per cercare una intesa. Più fredda la cancelliera tedesca Angela Merkel che si è limitata a dire che il negoziato ha delle possibilità di successo.

Secondo il ministro delle finanze francese si è a un soffio dell'intesa, ma fonti vicine alla questione citate da France Presse hanno contestato in parte questa tesi, avvertendo che l'accordo non è dietro l'angolo. La Borsa di Atene ha chiuso comunque in rialzo dell'1,10 per cento, forse scommettendo comunque su una intesa la prossima settimana. Poco mosso anche l'euro a 1,2821 dollari, mentre i differenziali di rendimento tra i titoli di Stato dei paesi dell'area euro non hanno mostrato fluttuazioni di rilievo. Lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi si attesta in serata in lieve calo a 341 punti base.