23 luglio 2019
Aggiornato 08:30
La crisi dei debiti

Madrid studia legge per salvare le banche a rischio

La legge, che l'Esecutivo Rajoy dovrebbe approvare domani o comunque entro una settimana permetterà alle autorità di rilevare una banca giudicata «non redditizia» o che è «prevedibile che lo diventi in un futuro prossimo», ha scritto Expansion

MADRID - Il governo di Madrid prepara una legge che consentirà alla Banca di Spagna di mettere sotto tutela gli istituti di credito a rischio insolvenza, che hanno chiesto l'aiuto pubblico, ed eventualmente metterli in vendita nel caso la loro stabilità appaia incerta. Lo sostiene la stampa spagnola.

LE AUTORITÀ POTRANNO RILEVARE BANCHE «NON REDDITIZIE» - I quotidiani El Pais ed Expansion si sono procurati il disegno di legge, di cui citano estratti nelle edizioni oggi in edicola. La legge, che l'esecutivo dovrebbe approvare domani o comunque entro una settimana - secondo i due quotidiani - permetterà alle autorità di rilevare una banca giudicata «non redditizia» o che è «prevedibile che lo diventi in un futuro prossimo», ha scritto Expansion.

L'AIUTO EUROPEO - L'eurozona ha concesso a giugno una linea di credito alla Spagna di un massimo di 100 miliardi di euro per rifinanziare le sue banche, in difficoltà per l'esposizione verso il settore immobiliare in crisi.
Il Paese in cambio deve promuovere una riforma del suo settore finanziario per consolidare in particolare la sua supervisione. Il disegno di legge che i due giornali citano risponde a queste direttive.