11 dicembre 2019
Aggiornato 17:00
Lavoro | Vertenza Alcoa

Alcoa, Napolitano sente Passera: Soddisfazione per il risultato

Il Presidente della Repubblica «ha verificato con il ministro la continuità dell'impegno a ricercare nuove valide soluzioni di prospettiva per lo sviluppo produttivo della Sardegna che ne ha acuto bisogno». Alfano: «L'accordo è un'inversione di rotta significativa»

ROMA - «Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dopo aver ricevuto puntuali informazioni dal ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera, sulla conclusione del negoziato svoltosi ieri a Roma per la vertenza Alcoa, e aver conferito con il Presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, ha voluto condividere con i lavoratori dell'Alcoa, telefonando al loro rappresentante incontrato nella recente visita nell'isola, la soddisfazione per il risultato raggiunto che ha consentito di scongiurare fino al prossimo dicembre una decisione di chiusura dell'azienda che avrebbe comportato la perdita dell'occupazione per molte centinaia di lavoratori». Ne da notizia l'ufficio stampa della Presidenza della Repubblica.
Il Presidente della Repubblica, spiega ancora la nota, «ha verificato con il ministro Passera la continuità dell'impegno a ricercare nuove valide soluzioni di prospettiva per lo sviluppo produttivo della Sardegna che ne ha acuto bisogno».

Alfano: L'accordo è un'inversione di rotta significativa - «L'accordo raggiunto al ministero rappresenta un primo passo che inverte la rotta verso la direzione giusta». Lo ha affermato il segretario del Pdl Angelino Alfano, che nei giorni scorsi aveva sollecitato un impegno diretto del ministro Passera sulla vertenza Alcoa, commentando positivamente l'accordo siglato la notte scorsa al MISE, secondo il quale gli operai dello stabilimento di Portovesme manterranno lo status di lavoratore full time fino al 31 dicembre 2012.
«La mobilitazione del nostro movimento per la difesa del lavoro - ha detto Alfano, che la settimana scorsa ha ricevuto a Cagliari una delegazione delle RSU di Alcoa ed Eurallumina - prosegue con l'impegno di tutti i nostri rappresentanti, dai parlamentari ai consiglieri del territorio, passando per quelli regionali. Prosegue anche il nostro impegno per le questioni che vengono sintetizzate con l'espressione «vertenza Sardegna» e che per il Popolo della Libertà devono essere parte dell'agenda politica nazionale e dell'azione politica del Governo Monti».
«Il rilancio dell'economia nazionale - ha concluso il segretario del Pdl - passa necessariamente attraverso politiche che consentano all'isola e in generale al Meridione d'Italia, di salvare le realtà esistenti e di sprigionare le potenzialità di sviluppo finora inespresse»