14 novembre 2019
Aggiornato 19:30
Da domenica 25 a mercoledì 28 marzo

Vinitaly e AIS insieme per raccontare le grandi biografie del vino

Gaja, Tenuta dell’Ornellaia e Florio. È il tris d’assi di cui Vinitaly e Ais hanno deciso di raccontare l’eccellenza, ripercorrendone la storia con le degustazioni delle «Grandi Biografie del Vino Italiano». A Vinitaly continua la collaborazione con Ais, presente a questa 46^ edizione con oltre 200 sommelier

VERONA - Storie di uomini e territori che hanno reso celebre il vino italiano: tre prestigiose cantine raccontate attraverso la degustazione di annate significative. Protagoniste Gaja, Tenuta dell’Ornellaia e Florio. Come narratore Ais, l’Associazione Italiana Sommelier, che ha realizzato insieme a Vinitaly l’appuntamento con le «Grandi Biografie del Vino Italiano», quest’anno al più importante Salone internazionale dedicato ai vini e ai distillati, alla Fiera di Verona da domenica 25 al mercoledì 28 marzo.

L’evento, ospitato al Palaexpo, si svolge nell’arco di tre giornate. Si comincia lunedì 26 marzo alle ore 10.30 con Gaja: a guidare le degustazioni di sei annate che spaziano dal 1989 al 2007, il presidente nazionale di Ais, Antonello Maietta, insieme a Ivano Antonini, Miglior sommelier d’Italia 2008. Si prosegue martedì 27 marzo, alle ore 17, con una verticale di sei vini della Tenuta dell’Ornellaia: oltre a Maietta, Luca Martini, Miglior sommelier d’Italia 2009. La conclusione mercoledì 28 marzo, sempre alle ore 17; questa volta a presentare la storia di Florio attraverso sette etichette anche il presidente dell’Ais Sicilia, Camillo Privitera.
Continua quindi la collaborazione tra Vinitaly e Ais, presente all’edizione 2012 con più di 200 sommelier impegnati tra gli stand degli espositori e in numerose iniziative come «I Tre bicchieri 2012» del Gambero Rosso, «Taste Italy by Doctor Wine», «Tasting Ex..Press», Trendy oggi, Big domani», «’80, ’90 e 2000: Trent’anni di Amarone d’Arte», senza dimenticare «Di padre in figlio: il passaggio generazionale nelle grandi famiglie del vino», «Vinitaly for you», il dopo salone serale al Palazzo della Gran Guardia e «Ristorante e Self service d’Autore».
Altri 3.500 sommelier sono poi attesi lunedì 26 marzo, nella tradizionale giornata che Vinitaly riserva loro. L’Ais è presente durante tutta la manifestazione con un proprio stand nel padiglione 7 e con un’area lounge esclusiva riservata agli associati nel padiglione 9.