28 gennaio 2020
Aggiornato 12:00
Crisi del debito

Tesoro: No ad altra correzione, manovra centra il pareggio nel 2013

«E' pienamente sufficiente e pone debito su sentiero discendente»

ROMA - Nessuna manovra correttiva in vista. Il decreto sui conti da poco approvato sarà «pienamente sufficiente» a conseguire il pareggio di bilancio nel 2013. Lo comunica il Tesoro.

«La Nota di Aggiornamento del Documento di economia e finanza 2011, Nota che sarà presentata domani al Consiglio dei ministri - ha precisato il ministero dell'Economia - incorpora stime di crescita aggiornate ad oggi e, pur a fronte di una minore crescita cumulata sull'orizzonte previsivo, prevede sul 2013, come appena confermato dalla Commissione Europea, il raggiungimento del doppio obbiettivo del pareggio di bilancio e di un ampio avanzo primario idoneo a porre il debito pubblico su uno stabile sentiero discendente».