14 luglio 2020
Aggiornato 00:00
Conferenza per il Lavoro

Bersani: Il Governo lascerà l'Italia con il cappio al collo

Duro il leader del PD: «Il paese sarà messo di fronte ad alternativa del diavolo»

GENOVA - «Il Paese sarà messo di fronte a un'alternativa del diavolo, o azzardare una rischiosissima ridiscussione con l'Unione europea o bere una ricetta recessiva e quindi faccio questo pronostico: loro lasceranno l'Italia con il cappio al collo». Lo ha affermato il segretario del Pd Pier Luigi Bersani durante il suo intervento alla conferenza per il lavoro di Genova.

«BENE NAPOLITANO» - «Siccome è così - ha aggiunto Bersani - adesso vengano a dirlo perché non posso sentire interviste di ministri che dicono: volete mica lasciare alla sinistra i conti a posto? Ma quali conti a posto - ha affermato il segretario del Pd - adesso dite dove ci avete portato e io raccolgo l'invito del presidente della Repubblica ad un atteggiamento di responsabilità nazionale che parta da questo. Andiamo in Parlamento - ha proseguito - e ci chiariamo sulla situazione.

«TREMONTI RISPONDA» - Bersani si è poi soffermato sull'avviso di Moody's all'Italia: «Almeno davanti a un giudizio così gradirei che il giorno dopo Tremonti non si mettesse anche la medaglietta, che i commentatori gli mettessero la medaglietta dicendo» che questo ammonimento «rafforza Tremonti. Anche un bambino - ha sottolineato il leader del Pd - può porsi la domanda: sei il Paese più indebitato e che cresce meno, come farai a pagare il debito? Tu devi dare una risposta e - ha concluso - sapere che devi trovare dei meccanismi che promettano credibilmente un tasso di crescita più alto».