18 gennaio 2020
Aggiornato 04:00
Numero auto nuove vendute cresciuto dello 0,2%

Fiat: a maggio immatricolazioni su, ma quota Europa cala a 7,3%,

Acea: «Nei primi cinque mesi in calo al 7,2% dall'8,3% del 2010»

ROMA - A maggio, la quota del gruppo Fiat in Europa (Ue a 27 + Paesi Efta) è scesa al 7,3% contro il 7,8% segnato a maggio 2010. Ma le immatricolazioni sono cresciute leggermente, dalle 90.669 del maggio 2010 alle 90.820 del mese scorso.
Nei primi cinque mesi dell'anno la quota di mercato si è invece attestata al 7,2%, in diminuzione rispetto all'8,3% dello stesso periodo del 2010.

Il numero delle immatricolazioni ha visto quindi un leggero rialzo dello 0,2%. Nei primi cinque mesi del 2011, il gruppo ha venduto 437.341 nuove auto, registrando un calo del 13,5% rispetto allo stesso periodo del 2010 (quando erano state immatricolate 505.837 vetture).

Il marchio Fiat ha immatricolato in Europa 68.139 nuove auto, in calo del 6,7% rispetto al maggio del 2010 (quando aveva immatricolato 73.048 vetture). Cresce Lancia che registra un +2,7% con 9.189 immatricolazioni. Bene Alfa Romeo che guadagna il 61% immatricolando 12.922 auto. Nei cinque mesi il marchio Fiat ha ceduto il 20,3% (325.657 unità), Lancia ha ceduto il 16,6% (43.160 unità) e Alfa Romeo ha guadagnato il 53,9% (65.557 unità).

Per quanto riguarda la quota dei singoli marchi del gruppo in Europa, il marchio Fiat è al 5,4% contro il 6,3% del maggio 2010. La quota Lancia si attesta allo 0,7% (era allo 0,8%), Alfa Romeo cresce all'1% (era allo 0,7%). Nei primi cinque mesi dell'anno, la quota del marchio Fiat è al 5,4% (era al 6,7% nel maggio del 2010), Lancia allo 0,7% (era allo 0,8%), Alfa Romeo a 1,1% (era allo 0,7%).