18 novembre 2019
Aggiornato 02:30
British Petroleum

Probabile il passaggio da Hayward a Dudley

Domani la compagnia petrolifera comunicherà i risultati trimestrali

NEW YORK - L'amministratore delegato di Bp Tony Hayward molto probabilmente verrà sostituito in ottobre. Al suo posto dovrebbe essere nominato l'americano Bob Dudley, che da giugno aveva preso il posto di Hayward nella gestione della crisi del Golfo del Messico. Hayward dovrebbe assumere invece un incarico in Russia, entrando nel consiglio d'amministrazione della joint venture Tnk-Bp. Le prime voci del possibile avvicendamento si sono cominciate a diffondere ieri, trovando oggi ulteriori conferme.

Da Washington è arrivata subito la risposta della Casa Bianca. Qualsiasi sarà la decisione di Bp sul futuro dell'amministratore delegato non cambierà l'obbligo della compagnia petrolifera britannica a ripulire il Golfo e a risarcire le vittime dell'incidente. «Bp non può lasciare il Golfo senza onorare le proprie responsabilità di tappare il pozzo, ripulire l'oceano e rimborsare coloro che sono stati danneggiati», ha spiegato il portavoce della Casa Bianca Robert Gibbs.

Dopo l'incidente della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon, avvenuto lo scorso 20 aprile, Hayward è stato ripetutamente colpito dalle critiche, soprattutto per una lunga e disastrosa serie di gaffe che hanno aggravato la posizione del gruppo petrolifero britannico di fronte alle autorità e all'opinione pubblica americana. Per questo nell'ultima settimana aveva cominciato a pensare alle proprie dimissioni, «per salvare l'onore di Bp», stando a quanto riferito a persone vicine alla compagnia.