6 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Vertenze lavoro

Telecom, Sacconi: confidiamo in un'intesa

Il Ministro del Lavoro: «Chiederemo all'azienda un approfondimento sul piano industriale»

ROMA - «Tra poco opereremo perchè le cose riprendano il loro giusto verso, confidando che si possa pervenire a una necessaria e doverosa intesa». Lo ha detto il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, parlando della vertenza Telecom Italia durante il question time alla Camera.

Sacconi ha ricordato che alle 15,30 è in programma un tavolo tra Governo, azienda e sindacati allo scopo di avviare «su basi costruttive un dialogo tra le parti, che si è interrotto, e che ha per oggetto non solo l'occupazione in quella azienda, ma anche il futuro delle telecomunicazioni nel nostro paese e, in modo particolare, dell'azienda licenziataria più importante ex monopolista».

L'intenzione dell'esecutivo «è chiedere all'azienda di dare la disponibilità a un ulteriore approfondimento sul piano industriale circa gli investimenti relativi alla manutenzione della rete tradizionale e allo sviluppo della rete di nuova generazione, su cui è in atto un tavolo negoziale anche con altri gestori, con altre aziende licenziatarie. Il Governo è impegnato a sollecitare quanto più gli investimenti privati dedicati alle reti di nuova generazione e, quindi, allo sviluppo dei relativi servizi. Questo tema, lo sviluppo del mercato delle telecomunicazioni e di Telecom - ha concluso Sacconi - va ritenuto un tema su cui far convergere gli interessi generali».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal