8 agosto 2020
Aggiornato 17:00
La manovra

Formigoni: Berlusconi disposto a rivedere tagli Regioni

Il Governatore della Lombardia: «Era quello che volevamo, siamo soddisfatti»

ROMA - «Silvio Berlusconi è pronto a rivedere i tagli che la manovra impone alle Regioni, fermi restando i saldi di bilancio del decreto». Lo ha riferito il governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, al termine dell'incontro tra i governatori del Pdl e il presidente del Consiglio.

«Berlusconi ci ha ascoltato attentamente, ha preso nota dei numeri che gli abbiamo spiegato e ci ha confermato la sua impostazione: non può cambiare il totale della manovra, perchè è stato concordato con la Ue, ma possono cambiare il riparto delle voci e il riparto dei sacrifici. Questo era ciò che chiedevamo - dice Formigoni - e siamo contenti di averlo ottenuto». Dunque «Berlusconi ci ha spiegato che il governo va in Parlamento per difendere i numeri della manovra ma si può discutere il riparto dei sacrifici perchè alle Regioni è stato chiesto un sacrificio esorbitante che incide su voci vive della vita dei cittadini».