19 settembre 2019
Aggiornato 08:00

Dopo il varo della finanziaria, conferenza stampa del Presidente Cappellacci

«Ci tengo a sottolineare che è stata una Finanziaria non tecnica ma politica»

CAGLIARI - Nelle prime battute della conferenza stampa che si è svolta nella sede della presidenza della Regione il capo dell'esecutivo Ugo Cappellacci ha ringraziato il responsabile dell'assessorato del Bilancio e della Programmazione Giorgio La Spisa per aver portato a compimento, a tempo di record, un lavoro molto difficile.

«Ci tengo a sottolineare che è stata una Finanziaria, ha puntualizzato il presidente Cappellacci, non tecnica ma politica. Una vera e propria sfida contro il tempo portata a compimento dopo una concertazione forte con le parti sociali e datoriali cercando di affrontare e risolvere le problematiche più pressanti dell'economia regionale».

Poi il capo dell'esecutivo si è soffermato sulla scelta di fare ricorso al credito cancellando di fatto, dalla manovra, anticipazioni contabili per 500 milioni di euro dichiarate illegittime dalla Corte Costituzionale. «Non è stato facile, ha puntualizzato il Presidente, affrontare il varo del documento nel primo mese di lavoro. Fatto questo dobbiamo pensare al futuro, oggi sono disponibili 9 miliardi di euro ma il nostro è un programma già definito con proiezione 2012. Le tasse sul lusso si sono rivelate balzelli che non hanno portato nessun risultato alle casse regionali, ma prodotto gravi danni, sono state un'idiozia impositiva», ha concluso il Presidente Cappellacci riferendosi alla valutazione che su quelle tasse aveva fatto, nel suo intervento in Consiglio, l'assessore La Spisa.