10 luglio 2020
Aggiornato 21:00
Class action negli Stati Uniti

Parmalat: investitori americani risarciti con 15 milioni di euro, e gli italiani?

Per Adoc è la dimostrazione dell'utilità dell'azione collettiva, il cui ingresso in Italia è stato ancora una volta rimandato

La Corte Usa ha dato il via libera alla transazione concordata dalla Parmalat con i creditori che avevano avviato la class action, per un valore di circa 15,4 milioni di euro. Per Adoc è la dimostrazione dell'utilità dell'azione collettiva, il cui ingresso in Italia è stato ancora una volta rimandato.

«I creditori americani avranno da Parmalat un risarcimento, seppure inferiore alle richieste, grazie alla class action - dichiara Carlo Pileri, Presidente dell'Adoc - se ancora si discute sull'utilità o meno dell'introduzione, anche in Italia, di questo strumento di tutela dei diritti dei consumatori, crediamo che questa sentenza fughi tutti i dubbi.

L'assenza dell'azione collettiva mina profondamente la fiducia nel sistema economico e negli investimenti. Fiducia che oggi più che mai è un elemento fondamentale per la sopravvivenza del mercato. Fiducia che è latente negli investitori e nei piccoli risparmiatori italiani, non in grado di vedere tutelati i loro diritti.«