19 luglio 2024
Aggiornato 02:00
Catricalà: evidenze chiare di intesa

Pasta, Codacons: studiamo azioni legali contro aziende

I consumatori segnalino l’adesione

Il Codacons informa di aver attivato il proprio ufficio legale per studiare le azioni da intraprendere a tutela dei consumatori italiani, dopo l’accertamento del cartello anticoncorrenza da parte di 26 aziende produttrici di pasta e la multa inflitta dall’Antitrust.

«I nostri avvocati stanno valutando le prossime mosse legali da mettere in campo, e non si esclude una futura class action contro i produttori di pasta e l’Unipi – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Ciò che è successo è di una gravità estrema, e penalizza fortemente i consumatori in un settore, quello alimentare, che rappresenta una necessità e un bisogno primario per i cittadini, settore dove non sono tollerabili speculazioni».

L’associazione ha aperto sul blog www.carlorienzi.it un’apposita discussione sull’argomento, dove si invitano i consumatori a segnalare la propria adesione alle azioni legali che verranno intraprese prossimamente.