11 dicembre 2019
Aggiornato 17:00
Cala la produzione industriale

Industria, D'Antoni: Misure governo insufficienti

Lo afferma Sergio D’Antoni, responsabile Mezzogiorno del Pd e vicepresidente della commissione Finanze della Camera

«I dati diffusi dall’Istat sullo stallo dell’industria italiana mettono in evidenza la gravità della crisi e l’inadeguatezza delle misure messe in campo dal governo Berlusconi. L’esecutivo deve cambiare subito registro. Per uscire dalla bufera il Paese ha bisogno di riforme concertate con le parti sociali e discusse dall’intero arco parlamentare. Una formula che ha già permesso all’Italia di uscire dalle secche nel ‘93».

Lo afferma Sergio D’Antoni, responsabile Mezzogiorno del Pd e vicepresidente della commissione Finanze della Camera.

«Servono maggiori aiuti agli imprenditori, specialmente nelle piccole e medie imprese del Sud. Il decreto salva-auto appare giusto nelle intenzioni, ma decisamente insufficiente e ingiusto sotto il profilo della copertura. Sul piatto c’è troppo poco, e a pagare sono solo le aree deboli del meridione, che con questo provvedimento si vedono togliere altri 900 milioni di euro. Altro che ‘corvi’: non è con gli slogan che l’esecutivo riuscirà a nascondere gli effetti drammatici del proprio immobilismo».