17 gennaio 2021
Aggiornato 13:30
Lavoro

Welfare aziendale: firmato il protocollo Luxottica

Il carattere innovativo del protocollo sta nell'aver collegato un sistema di incentivazione a benefici non monetari ma a servizi e beni utili per il lavoratore.

MILANO - Con la sottoscrizione da parte delle organizzazioni sindacali di Categoria e dell'azienda di un apposito protocollo di intesa si concretizza il progetto di welfare aziendale per i circa 7.800 dipendenti italiani (6 stabilimenti di cui 3 nel Veneto e gli altri in Trentino Alto Adige e in Piemonte) del leader mondiale nel settore occhiali (65 mila dipendenti nel mondo, 130 mercati).

Il carattere innovativo del protocollo sta nell'aver collegato un sistema di incentivazione a benefici non monetari ma a servizi e beni utili per sostenere il reddito e la qualità della vita dei lavoratori dipendenti e delle loro famiglie per un valore complessivo stimato, già per il 2009, come equivalente a 2,3 -2,6 milioni di euro.
Innovativo è anche il modo con cui si intende gestire il tutto: coinvolgimento delle organizzazioni sindacali, bilateralità, trasparenza, consultazioni continua.

La Cisl, tramite la segretaria regionale Franca Porto, si è già espressa nei giorni scorsi il valutando l'accordo Luxottica come - «la prima positiva applicazione della riforma della contrattazione concordata lo scorso 22 gennaio tra Cisl, Uil, associazioni degli imprenditori e governo» e sottolineando che - «in particolare l'accordo coglie fino in fondo la chance della nuova contrattazione aziendale e ne copre, con interventi precisi, lo spazio liberato e consegnato alla responsabile discussione e trattativa tra RSU e azienda».

L'avvio della erogazione dei servizi è prevista per il prossimo maggio 2009.

Il testo del protocollo Luxottica è disponibile in www.cislveneto.it - Avvenimenti e Iniziative