10 luglio 2020
Aggiornato 02:00
Crack Parmalat

Class action Parmalat in Usa. Nuovi moduli on line dal 18 dicembre

Entro il 13-03-2009 per il risarcimento parziale

Il Tribunale di New York, Giudice Kaplan, ha fissato i nuovi termini entro i quali ai soli investitori italiani e' consentito aderire al Partial Settlement con BNL, Credit Suisse e Nuova Parmalat, fissando il nuovo termine al 13.03.2009 (giorno entro il quale la apposita domanda deve essere spedita).
Entro il 06.02.2009 ai medesimi danneggiati e' riservata la possibilità di escludersi (esercitare il diritto di opt-out ) dalla transazione con Nuova Parmalat, nel caso intendessero avviare o già avessero avviato, separato contenzioso nei confronti della stessa.

Entro il 18 Dicembre prossimo, copia dei documenti dovrà essere resa disponibile (a cura del Claim Administrator) sul sito Parmalat Settlement alla sezione «Documenti» (ricordarsi di selezionare la lingua italiana, nella Homepage, a destra), ed entro la fine dell'anno una copia dell'avviso dovrà altresì essere pubblicata sui quotidiani: Corriere della Sera, IlSole24Ore e La Repubblica. Sempre a cura del Claim Administrator, infine, una copia dei nuovi documenti dovrà essere rinviata per posta a tutti i potenziali beneficiari i cui recapiti siano noti.

Ricordiamo che ciascun danneggiato dovrà presentare una nuova domanda allegando la propria documentazione, anche qualora avesse già partecipato alla prima fase della class action. L'aver partecipato alla prima fase non significa aderire automaticamente a questo risarcimento.
Per chi non volesse attendere di ricevere l'invio postale può scaricare i documenti dal sito sopra indicato, compilare la apposta domanda e rispedire il tutto entro la data del 13.03.2009 allegando copia di ogni documentazione relativa all'acquisto e ad ogni altra operazione effettuata sui titoli, inclusi gli estratti conto relativi al periodo iniziale e finale del cd. Class Period come indicato nella Notice informativa.
Aduc, dal canto suo, riproporrà entro il termine indicato la propria opposizione alle condizioni del Settlement; chi lo volesse, potrà tenersi aggiornato anche su tale iniziativa tramite il nostro sito e potrà aderirvi al momento opportuno.
Ricordiamo che ,cautelativamente, consigliamo di ripresentare la domanda anche per chi avesse già aderito utilizzando i vecchi documenti.

Alessandro Pedone, responsabile Aduc per la tutela del risparmio