22 ottobre 2021
Aggiornato 00:00
Lavoro precario

Precari, Picierno: «Governo getta sasso e nasconde la mano»

Lo dichiara Pina Picierno, ministro ombra del Pd per le Politiche Giovanili

«Sui precari il governo getta il sasso e nasconde la mano. L’ultimo esempio in ordine di tempo è la dichiarazione del ministro della Gioventù, Meloni, che oggi dice no all’inserimento della norma antiassunzioni in Finanziaria, continuando ad alimentare un assurdo balletto di dichiarazioni che aggiunge al danno di un provvedimento che condanna i giovani alla precarietà a vita, anche la beffa». Lo dichiara Pina Picierno, ministro ombra del Pd per le Politiche Giovanili.

«Una messa in scena desolante – continuna Picierno - che evidenzia una sola realtà: questo provvedimento è il frutto avvelenato della cultura reazionaria al governo, che predica a favore della famiglia e, alla prima occasione, stronca le speranze di migliaia di ragazzi italiani che ogni giorni si scontrano con gli ostacoli che imbracano il mercato del lavoro nel nostro Paese.

Giovani esasperati, con prospettive incerte e la paura del futuro: è questo quello che intende il ministro Meloni quando parla della necessità di mettere in atto misure organiche sul mondo del lavoro? E, soprattutto, sarebbe questa la società aperta e moderna che ci avevano raccontato in campagna elettorale?»