28 ottobre 2021
Aggiornato 21:30
Opere pubbliche

Nasce CAP: Regione e ANAS per fare le opere in Piemonte

Bresso e Borioli a Roma: «Un esempio di federalismo»

Si chiama CAP ed è la nuova società concessionaria mista Regione Piemonte-Anas. Questa mattina la Presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso ha firmato, insieme al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, e al Presidente dell’Anas Pietro Ciucci, l’atto costitutivo del nuovo soggetto che avrà il compito di progettare e realizzare le opere in Piemonte.

«Lo strumento della società congiunta e paritetica – spiega la Presidente Bresso - è senza dubbio il più adeguato per lavorare in modo efficace, in sinergia e senza intoppi, per il completamento della rete autostradale di interesse regionale. Per le opere che abbiamo in programma lo stiamo già adottando, penso alla Pedemontana o alla tangenziale est di Torino, un metodo di confronto serrato con il territorio per arrivare alla miglior soluzione infrastrutturale che dovrà essere meditata e condivisa. La società mista ci consentirà di individuare con una certa rapidità le risorse e dare in tempi rapidi risposte concrete ai piemontesi».

La nuova società nasce con un capitale sociale di 2 milioni di euro, sottoscritto in misura paritetica da Anas e Regione Piemonte: «Da oggi - commenta l’assessore regionale alle Infrastrutture, Daniele Borioli - cambia il modo di fare le opere in Piemonte. Abbiamo già individuato cinque infrastrutture sui cui il nuovo soggetto inizierà a lavorare da subito: si tratta in particolare del collegamento Biella-A4 e Biella A26 della Pedemontana Piemontese, del collegamento di corso Marche, della tangenziale est di Torino e del raccordo autostradale Strevi-Predosa. Ora si tratta di andare avanti con la progettazione delle opere per poi procedere alla ricerca del promotore finanziario per la loro realizzazione».