18 novembre 2019
Aggiornato 20:30
Giustizia e politica

Inchiesta Consip, il legale di Romeo: «Intercettazioni da contestualizzare»

«Possono essere delle frasi per capire la sincerità o meno del proprio interlocutore, per tarare l'attendibilità dell'interlocutore. Anche sparando una bugia, anche per capire se al proprio interlocutore si può affidare una attività o meno». Così Alfredo Sorge, avvocato dell'imprenditore incarcerato

Giustizia e politica

Inchiesta Consip: Romeo e quelle otto operazioni milionarie nel mirino di Bankitalia

Segnalati un trasferimento all'estero da 108 milioni e prelievi per circa 400mila euro. Secondo gli agenti della Gdf erano «le modalità di pagamento da impiegare in favore del facilitatore Carlo Russo a fronte delle sue illecite intermediazioni — dopo che questi aveva acquisito preventivo assenso da Tiziano Renzi»

Giustizia e politica

Consip, Romeo interrogato non parla con i giudici, ma nega rapporti con Renzi

L'imprenditore campano al centro dell'inchiesta Consip si è avvalso della facoltà di non rispondere. I suoi avvocati: «Il nostro assistito afferma di non aver mai dato soldi a nessuno e di non avere mai incontrato gente legata all'entourage dell'ex presidente del Consiglio»

Giustizia e politica

Consip: Romeo, Bocchino e le nuove accuse per Tiziano Renzi: «Si faceva promettere soldi»

Il padre dell'ex premier Matteo, ha confermato la sua fiducia nei giudici che lo hanno indagato nell'inchiesta Consip, per traffico d'influenza. L'imprenditore Alfredo Romeo lo ha indicato indirettamente come uno dei personaggi che si chiedevano debaro per favorire la gara d’appalto con il più rilevante importo mai indetta in Europa

Giustizia e politica

Lotti nei guai, il fedelissimo di Renzi indagato per l'affaire Consip

Il fedelissimo di Renzi, per cui è stato resuscitato il ministero dello Sport, è iscritto nel registro degli indagati per rivelazione di segreto e favoreggiamento. Le indagini sono della Procura di Napoli, che sta indagando su presunte tangenti alla Consip