22 gennaio 2020
Aggiornato 08:30
Scoppia il caso sull'ex capo dello Stato

Grillo attacca Napolitano: «Vada a dar da mangiare ai piccioni»

Il fondatore del Movimento 5 stelle se la prende con l'ex presidente della Repubblica, beccato mentre lasciava il suo scranno in Senato con la tessera inserita: «È l'ora di mandarlo in pensione»

Una politica senza più morale

Verdini e la sua sporca dozzina di killer del PD

L'ex braccio destro di Berlusconi lascia ufficialmente Forza Italia e passa in maggioranza. E Renzi, pur di mantenere la poltrona, imbarca un gruppo di impresentabili da antologia. Il Partito democratico è morto: nasce la nuova Democrazia cristiana

Il vicepresidente del gruppo Gal contro i parlamentari di Fi

D'Anna: «La classe dirigente di Forza Italia è ridicola e ignorante»

«Il ricorso ex art. 700 c.p.c. proposto dal senatore Vincenzo D'Anna con il quale veniva contestata la legittimità della nomina e del ruolo ricoperto in FI dalla senatrice Mariarosaria Rossi, è stato giudicato inammissibile dal Tribunale di Roma, ma solo ed esclusivamente sotto il profilo procedurale, non nel merito». Lo spiega, in una nota, l'avvocato Arturo Meo.