13 dicembre 2019
Aggiornato 12:01
In un'intervista l'ad di Salini-Impregilo si dice pronto all'investimento

Pietro Salini rilancia il Ponte di Messina

Si torna a parlare di ponte sullo Stretto. Stavolta è l'amministratore delegato della Salini-Imprigilo a farlo, considerandola un'opera di grosso profitto per lo Stato. Oltre ai 40mila posti di lavoro prospettati, «a fronte di un investimento di un miliardo e mezzo ne tornavano negli 8 anni 4 e mezzo» allo Stato.