23 agosto 2019
Aggiornato 13:30
Il bazooka diventa «mondiale»

BCE, ecco perché il QE di Draghi potrebbe finanziare i colossi americani a discapito delle imprese europee

Dopo l'ultima riunione del Consiglio Direttivo, la risposta del presidente Mario Draghi alle critiche mosse dai politici tedeschi non si è fatta attendere. Ma a destare l'interesse degli economisti sono soprattutto le nuove modalità annunciate del super-QE, che permetterebbero alla BCE di utilizzare i soldi comunitari per finanziare imprese non europee, come la multinazionale McDonald's.

Per sollevare le banche dal fardello dei prestiti «a babbo morto»

Padoan: «Il sistema ha bisogno di una bad bank»

Il Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha rilanciato l'idea di una bad bank italiana, per alleggerire le nostre banche dal peso dei loro crediti deteriorati. Ma quali sono i rischi di un intervento del genere, e come dovrebbe concretizzarsi? L'esempio spagnolo non è facilmente replicabile in Italia.

La crisi del debito

Spiragli di luce per le banche spagnole

Ha finalmente iniziato a ridursi il tasso di prestiti in sofferenza delle banche in Spagna: a dicembre si è attestato al 10,4 per cento, contro l'11,38 per cento registrato il mese precedente, secondo i dati pubblicati dalla Banca di Spagna

Debutto da equilibrista

Spagna, il Neogovernatore della Banca centrale accusa la passata gestione

Luis Marias Linde lancia apparenti accuse al suo predecessore ma poi afferma di «non voler dare lezioni a nessuno». Afferma che servirebbe riattivare gli acquisti calmieranti di titoli di Stato da parte della BCE ma poi aggiunge che non è «strettamente necessario»