24 giugno 2017
Aggiornato 14:00
> <
RSS

Il dopoguerra inglese visto da Ken Loach

Con il suo nuovo film, «The spirito of '45» (in sala il 12 settembre), mostra attraverso filmati di repertorio e interviste la ricostruzione della Gran Bretagna dopo la guerra, il raggiungimento di democrazia e benessere condiviso grazie alle politiche laburiste, e auspica che gli inglesi ritrovino quello spirito unitario e comunitario del 1945

Ken Loach a Torino dopo il no al TFF

Dopo aver rifiutato il premio in segno di solidarietà nei confronti dei lavoratori del Museo Nazionale del Cinema, il regista britannico arriverà sotto la Mole giovedì prossimo per incontrare i sindacalisti e gli addetti della Rear, la cooperativa oggetto della contestazione, che gestisce alcuni servizi per conto del Museo

Torino Film Festival al via (tra le polemiche)

Parte oggi la kermesse più curiosa e ricercata d'Italia, l'ultima sotto la direzione artistica di Gianni Amelio, nonostante il forfait di Ken Loach, che ha deciso di non presentarsi e rifiutare il premio per solidarietà nei confronti di alcuni lavoratori. Ad aprire le danze, il film d'esordio del 75enne Dustin Hoffman, «Quartet», commedia piena di humor, tenerezza, malinconia ed eccentricità

> <