2 dicembre 2021
Aggiornato 04:30
La protesta

Green Pass, i portuali di Trieste: «Noi fermi finché il Governo non lo toglie»

«E' ora di fermare l'economia che forse è l'unico segnale che possiamo dare a questo stato, per fargli capire che ci sono tante persone in difficoltà. Confederali mai stati dalla parte dei lavoratori»

Green Pass, i portuali di Trieste: «Noi fermi finché il Governo non lo toglie»
Green Pass, i portuali di Trieste: «Noi fermi finché il Governo non lo toglie» ANSA

«Siamo disposti ad andare avanti fin quando il green pass non verrà tolto». Lo ha detto a Rainews, Stefano Puzzer, portavoce del coordinamento dei lavoratori portuali di Trieste. «E' ora di fermare l'economia che forse è l'unico segnale che possiamo dare a questo stato, per fargli capire che ci sono tante persone in difficoltà, tante persone che rimarranno senza uno stipendio, e solo perché hanno esercitato una scelta libera quella di non farsi il vaccino. Adesso mi sembra ben chiaro che questo passaporto verde è solamente una manovra economica non sanitaria». Puzzer ha poi detto che se oggi «non ci saranno novità e il decreto non verrà ritirato domani bloccheremo il porto di Trieste, sia in entrata che in uscita».

Anche gli altri porti parteciperanno alla protesta? «La dimostrazione ci sarà domani e la gente vedrà che le notizie che sono state date, che gli altri posti non sono d'accordo, domani ci sarà evidenza che non è così"- A proposito della contrarietà dei sindacati confederali alla loro protesta, Puzzer ha detto: «i sindacati confederali è una vita che non sono dalla parte dei lavoratori possono prendere le posizioni che vogliono vedremo domani quante persone saranno presenti dei portuali».

Toti: «Monitoriamo costantemente situazione in porto»

«Stiamo monitorando con attenzione la situazione dei lavoratori portuali, partecipando a tutti i tavoli di confronto con la nostra Sanità che si è messa a disposizione del sistema portuale comprendendo le difficoltà che impone la nuova norma che introduce da venerdì l'obbligo del Green Pass nei luoghi di lavoro. Siamo certi che in queste ore prevarrà il buon senso e la grande responsabilità dei lavoratori. Auspichiamo quindi che in Liguria il porto continuerà a lavorare regolarmente anche nei prossimi giorni, restando uno dei punti fermi e un motore fondamentale per l'economia di tutto il Paese». Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti in merito alla possibile protesta dei portuali liguri contro l'obbligo, da venerdì, del Green Pass nei posti di lavoro.

Commissione Garanzia: «Revocare scioperi»

La Commissione di garanzia dell'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali ha inviato una nota al ministro dell'Interno esprimendo «particolare preoccupazione» in merito agli scioperi generali proclamati dalla Federazione italiana sindacati intercategoriali e la Confederazione sindacati autonomi federati italiani dal 15 al 20 Ottobre, invitando questi ultimi a revocare le agitazioni. In particolare la Commissione segnala «il possibile verificarsi, alla luce del delicato contesto sociale, di gravi comportamenti illeciti».