24 maggio 2022
Aggiornato 04:00
Sesso

Siti d’incontri: ecco perché non sono tutti uguali

Negli ultimi anni i siti d’incontri sono diventati un elemento indispensabile per poter conoscere nuove persone per intraprendere una nuova relazione ma non solo

Coppia uomo e donna
Coppia uomo e donna Foto: Pixabay

Negli ultimi anni i siti d’incontri sono diventati un elemento indispensabile per poter conoscere nuove persone per intraprendere una nuova relazione ma non solo.

Contrariamente a quanto si è portati a pensare, però, questi siti non sono stati creati tutti allo stesso modo dal momento che tra loro ci sono alcuni che sono stati ideati appositamente per i flirt, per gli incontri occasionali di una sera e per gli incontri sesso, ma vi sono anche piattaforme che sono state progettate per coloro che sono alla ricerca di una relazione stabile, impegnata e duratura.
La comunicazione da parte di questi siti, però, non appare sempre cristallina dal momento che il loro principale obiettivo resta sempre quello di attrarre il maggior numero di utenti possibile. Ma come fare per capire quali sono i tipi di relazione promossi da queste piattaforme senza necessariamente doversi iscrivere prima?

Consigli per distinguere i vari tipi si siti d'incontri

La prima cosa da fare è osservare attentamente ciò che ci viene mostrato dal sito. In particolare, alcuni di questi portali per catturare l’attenzione degli utenti mettono in primo piano alcune feature, che possono essere delle chat oppure una specie di «gioco» di affinità il quale si basa su alcune foto precedentemente caricate dagli utenti (in stile Tinder). Solitamente, i siti che presentano questi particolari strumenti sono ideati per degli incontri mordi e fuggi, occasionali. Questo è facilmente intuibile dal momento che il principale criterio di scelta degli individui con cui chattare è l’aspetto fisico in primo luogo, mentre le informazioni di tipo caratteriale e sulla personalità vengono esaminate dagli utenti soltanto in un secondo momento.

Al contrario, invece, i siti di incontri che mettono a disposizione un sistema di affinità o di «matching» hanno come scopo principale quello di proporre ai propri utenti un ventaglio di contatti considerati dal «sistema» potenzialmente interessanti. Questi suggerimenti si basano principalmente su un sistema più o meno sofisticato di compilazione di un test o questionario psicologico sulle personali preferenze di ognuno. A differenza dei siti di cui abbiamo parlato prima, in questi è possibile intuire fin da subito se si hanno alcune cose in comune con qualcuno o meno grazie a punteggi o percentuali di affinità. Solitamente, questi siti non presentano chat ma favoriscono uno scambio di email e, in alcuni casi, la possibilità di visualizzare alcune foto è subordinata ad una reciproca autorizzazione. Come si può intuire da questa descrizione, questi siti sono ovviamente pensati per aiutare gli utenti nella ricerca di un compagno o di una compagna per una relazione, anche se di sola amicizia, che sia profonda e duratura.

Inoltre, i siti d’incontri non si differenziano soltanto per lo scopo con cui questi sono stati ideati, ma anche per il target di riferimento in base all’età. Infatti, l’età media degli utenti di un sito di incontri non è un dato che possiamo individuare immediatamente. Ma anche in questo caso lo si può intuire osservando attentamente il sito stesso, in particolare il suo stile ed il suo linguaggio.

Ovviamente, se ci troviamo davanti ad un sito o un’applicazione particolarmente colorata e dal linguaggio giovanilistico, caratterizzato da punti esclamativi e ricco di inviti a compiere tutta una serie di azioni su sul sito, nella maggior parte dei casi ci troveremo davanti ad un sito che ha come target di riferimento un pubblico under 30.
Infatti, i siti di incontri pensati per un pubblico over 30 hanno solitamente colori meno vivaci, con un design meno caotico e meno invadente. Vi sono poi alcuni particolari siti che sono dedicati a persone ancora più mature, con grafiche ancora più pulite e dove il testo e la lettura sono i principali mezzi di comunicazione: si tratta di siti pensati per gli over 50.

In ogni caso, comunque, il metodo più semplice per capire quanti iscritti ci siano su un sito che appartengono alla fascia d’età che ci interessa è quello di impostare dei filtri di ricerca inserendo un’età massima ed una minima delle persone con cui vorremmo entrare in contatto, e constatare semplicemente quanti risultati otteniamo.