20 gennaio 2021
Aggiornato 21:00
Cucina

Dai spazio al cucinare sano, scopri il segreto di Ghisanativa

Ghisanativa è un nuovo modo di cucinare: sano, esalta sapori e aromi ed è 100% sostenibile

Disegno Ghisanativa
Disegno Ghisanativa Ufficio Stampa

Ghisanativa è un nuovo modo di cucinare: sano, esalta sapori e aromi ed è 100% sostenibile. Sono pentole, piastre, fornelloni e griglie in ghisa naturale, senza smalti, vernici o rivestimenti. La superficie è protetta solo da olio vegetale che ricopre uno strato di magnetite, antiruggine naturale. La garanzia a vita s’unisce a una composizione di ferro, silicio e carbonio che irradia perfettamente il calore, consentendo la cottura ideale di carne, pesce e verdure. Una cucina più salutare e con meno grassi.

Le superlative performance tecniche sono assicurate dall’assoluta naturalità del prodotto che si lega all’elevata conducibilità termica del ferro. Ghisanativa ricorre infatti a un metallo nobile (privo di elementi PFOA, PTFE e PFAS), una lega di ferro, con alto tenore di carbonio e silicio.

Alte performance favorendo la reazione di Maillard, a tutto vantaggio del gusto

Le elevate prestazioni vengono assicurate dalla ghisa nuda, protetta solo da olio vegetale, che copre lo strato di magnetite. È così ottimizzata la reazione di Maillard (che interessa i fenomeni pertinenti l’interazione di zuccheri e proteine nel corso della cottura), merito dell’eccellente conducibilità termica.

Anche nell’eventualità di temperature molto alte, Ghisanativa non rischia di deformarsi o sfogliarsi. Le specifiche tecniche ne fanno lo strumento perfetto per cotture alla griglia, su brace o carbone. Il risultato corrisponde a pietanze di cui vengono valorizzati sapori e aromi, rispondendo alle aspettative di chi intende vivere in casa un’esperienza di alta ristorazione.

Le piastre in ghisa professionali, griglie, fornelloni e le migliori pentole in ghisa esaltano il gusto e l’aroma della materia prima. Caratteristica che, combinata alle eccellenti prestazioni, ne fa prodotti adatti sia all’uso amatoriale che professionale. La superfice naturalmente antiaderente è ideale per la cottura a contatto diretto con gli alimenti.

Se posta in relazione all’acciaio, la ghisa si dimostra più dura e resistente all’abrasione. Contraddistinte da limitata conducibilità termica e basso spessore, le pentole in acciaio Inox portano i cibi ad attaccarsi al fondo. Lucidità e brillantezza rimangono sostanzialmente inalterati per effetto dell’aggiunta di un’elevata percentuale di cromo e di nickel. Questi sono metalli pesanti che vengono sopportati dal nostro organismo esclusivamente in limitate quantità.

Visita subito www.ghisanativa.it (dove sono raccolte le migliori ricette con pentole in ghisa) e iscriviti alla newsletter: subito per te un buono da 55 euro sul tuo primo ordine!