22 aprile 2021
Aggiornato 03:00
Al via la settima edizione

Taylor Swift giudice a «The Voice USA»

Sostituendo Chris Martin dei Cold Play la giovanissima cantante affiancherà Adam Levine, Gwen Stefani, Pharrell Williams e Blake Shelton nel compito di dare consigli e star vicino alle giovani star. L'occasione sarà anche utile per fare un po' di pubblicità al suo nuovo album «1989». Il primo singolo estratto dal disco è «Shake it off».

NEW YORK - Ventiquattro anni e già un'esperienza da star internazionale maturata tanto che Taylor Swift è stata ingaggiata come giurata per la settima edizione di The Voice. Sostituendo Chris Martin dei Cold Play la giovanissima cantante affiancherà Adam Levine, Gwen Stefani, Pharrell Williams e Blake Shelton nel compito di dare consigli e star vicino alle giovani star. L'occasione sarà anche utile per fare un po' di pubblicità al suo nuovo album «1989».

Ogni squadra, come scrive All songs, poi avrà il suo mentore. Adam Levine sarà aiutato dal leggendario cantante soul Stevie Wonder, il team Blake sarà affiancato dal gruppo country Little Big Town, Pharrell ha scelto un pezzo da novanta come Alicia Keys, mentre Gwen Stefani ha optato per suo marito, Gavin Rossdale (leader dei Bush). La nuova stagione di The Voice USA inizierà il 22 settembre 2014, mentre l'edizione italiana dovrebbe andare in onda nella primavera 2015 e sarà la prima senza Raffaella Carrà, che tornerà con un talent tutto suo dal titolo «Forte Forte Forte».

Con «1989» Taylor sorprende per la sua maturità compositiva e sonora: l'album, pesantemente guidato da beat e tastiere, mette la sensibilità pop al centro e conferma il talento distintivo di questa giovanissima cantautrice e attrice.
«Ci ho messo due anni a scrivere 1989 - dice Taylor - due anni ti danno il tempo necessario per crescere e cambiare e lasciare che le cose ti ispirino. Ho ascoltato molto pop anni 80, com’erano coraggiose quelle canzoni e quanti pochi limiti si ponevano allora. Da questa prospettiva l’album per me è come una rinascita. È il mio primo ufficiale e documentato album pop. 1989 è l’album più coeso che abbia mai scritto e quello che preferisco in assoluto».

Il primo singolo estratto dal disco è «Shake it off», già scaricabile da iTunes e disponibile per la programmazione radiofonica in Italia da venerdì 29 agosto.
Il brano, numero uno su Itunes in 22 paesi del mondo e Top10 in Italia,  ha superato quota 45 milioni di visualizzazioni in pochi giorni.
L'annuncio dell'uscita del lavoro della Swift è stato fatto in diretta live streaming su Yahoo dall'artista nata in Pennsylvania proprio nel 1989: «Negli ultimi anni ho imparato una lezione molto importante. Non possiamo controllare quello che la gente dice di noi ma possiamo controllare la nostra reazione. Possiamo lasciare che ci abbatta, ci renda amari, addirittura ci renda pazzi, oppure possiamo… shake it off».