21 novembre 2019
Aggiornato 13:30
Gossip

Nicole Minetti e D'Alessio accusati di truffa

L'ex consigliera della Lombardia e il fidanzato Claudio non avrebbero saldato il conto (salato) di una vacanza in Thailandia trascorsa in un resort a cinque stelle

MILANO - Non ne vuole sapere Nicole Minetti di rigare dritto. Dopo la condanna in primo grado, lo scorso anno, a 5 anni di reclusione e all'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni con l'accusa di favoreggiamento alla prostituzione nell'affaire Ruby, l'ex consigliera di Formigoni ci ricasca. Questa volta, assieme al fidanzato Claudio D'Alessio, figlio di Gigi, è stata denunciata per truffa. Cosa ha combinato? Non avrebbe pagato una vacanza in Thailandia.

DEVONO ANCORA PAGARE 8MILA EURO - L'agente di viaggio della coppia, secondo quanto riferisce il suo avvocato Pasquale Cardillo Cupo, avrebbe ricevuto solo 7mila euro dei circa 16mila del costo totale della vacanza per quattro persone, che comprendeva, oltre al viaggio, ospitalità in un resort a cinque stelle con tanto di spa. «Al mio cliente – ha dichiarato l'avvocato – era stato consegnato anche un assegno, che hanno poi invitato a ritirare dalla banca. In seguito gli hanno parlato di un bonifico, che però non è mai arrivato. Mancano 8mila euro, che per chi ha una famiglia con due figli piccoli e un'attività da portare avanti, non sono certo pochi».

FORNITA TUTTA LA DOCUMENTAZIONE - Dopo numerosi tentativi di recuperare il denaro, l'agente di viaggio ha dunque deciso di presentare una denuncia per truffa. La vicenda vedrebbe coinvolti anche l'ex portavoce della Minetti e un amico di Sperlonga, provincia di Latina. A sostegno della denuncia, l'agente di viaggio ha presentato tutta la documentazione utile, passaporti compresi. Ora il caso è affidato alla Procura di Cassino.