13 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Dopo un mese di ricovero a Vienna

George Michael esce dall'ospedale e vola a Londra

L'ex Wham! è stato dimesso questa mattina dalla clinica viennese. Lo riferisce il sito austriaco Oe24, secondo il quale il management della popstar britannica farà una dichiarazione ufficiale nel pomeriggio

LONDRA - George Michael dovrebbe avere già rimesso piede a Londra, dopo quasi un mese di ricovero all'ospedale Akh a Vienna per una grave polmonite. Lo riferisce il sito austriaco Oe24, secondo il quale il management della popstar britannica farà una dichiarazione ufficiale nel pomeriggio.

L'ex Wham! è stato dimesso questa mattina dalla clinica viennese, dove era stato ricoverato a fine novembre. Michael aveva dovuto così cancellare le rimanenti date del nuovo «Symphonica tour», il primo mondiale da tre anni a questa parte, fino alla fine dell'anno.
Da tempo gli occhi erano puntati sul profilo Twitter del fidanzato del cantante inglese, Fadi Fawaz, il quale di recente aveva scritto: «Xmas at home ;)», rivelando che il Natale lo avrebbero trascorso a casa. Il Tweet poi era stato cancellato, creando nuove preoccupazioni tra i fans.

Ora però la star 48enne sta meglio: «Sta decisamente meglio. Così bene che può tornare a volare», ha confidato a «Oesterreich 24» un dipendente della clinica viennese. Il medico che ha seguito Michael, Christoph Zielinski, questa mattina aveva dichiarato di essere «ottimista» sulle condizioni di salute del cantante. Verso le 11 poi l'artista è stato portato all'aeroporto della capitale austriaca.
La sera del 21 novembre scorso George Michael aveva annullato il concerto alla Stadhalle di Vienna per motivi di salute e successivamente è stato portato alla clinica Akh. Già a fine ottobre, George Michael aveva dovuto posticipare la prima data del tour a Londra, alla Royal Albert Hall, a causa di una febbre provocata da una infezione virale.