16 settembre 2019
Aggiornato 01:30
Andrea Bocelli Foundation

Bocelli inaugura la sua fondazione a Los Angeles

Il cantante nella top 20 della Billboard 200 con 2 album: all'ottavo posto con «Concerto: One Night in Central Park» e al 17esimo con «My Christmas». A Bocelli in questi giorni è stata dedicata anche una mostra al Grammy Museum di Los Angeles

LOS ANGELES - Andrea Bocelli ha appena festeggiato a Los Angeles la nascita della sua fondazione, la «Andrea Bocelli Foundation», in compagnia del soprano Ana Marìa Martìnez, Heather Headley e David Foster, Natalie Cole, Michael Bolton, Quincy Jones, Camilla Belle, Julie Benz, Evan Rachel Wood. Ma non solo. Il tenore italiano è nelle prime posizioni della Billboard 200 (la classifica degli album più venduti in Usa) con 2 album. Per la precisione il cantante è all'ottavo posto con Concerto: One Night in Central Park e al 17esimo con My Christmas.Attualmente Bocelli è in tournée proprio in America. Stasera sarà a Anaheim, in California.

Andrea Bocelli sulla sua fondazione ha detto: «Anch'io da ragazzo ho chiesto aiuto. Anch'io ho conosciuto la condizione del bisogno. In seguito ho avuto la possibilità, o per meglio dire la gioia, di contraccambiare - ha affermato -. Agli amici, a coloro che hanno avuto modo di conoscere la mia attività canora e l'onestà intellettuale che ne ha scandito il percorso, chiedo di unirsi a me, per contrastare la povertà nei Paesi in via di sviluppo e per accogliere sfide importanti in ambito sociale e di ricerca scientifica».

A Bocelli in questi giorni è stata dedicata anche una mostra al Grammy Museum di Los Angeles. L'esposizione, inaugurata l'8 dicembre, resterà aperta fino a febbraio 2012. La mostra del Grammy, oltre alle immagini, si completa anche di oggetti significativi per il tenore come il primo flauto d'argento regalato da Caterina Caselli, abiti di scena delle opere di cui è stato protagonista, il primo vinile («Amico Mio»), e i libri di musica in braille su cui ha studiato da ragazzo.