24 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Sisma Abruzzo

Stasera Andrea Bocelli protagonista al Colosseo

Ricavato del concerto sarà devoluto al Conservatorio dell'Aquila

ROMA - E'tutto pronto per il concerto che questa sera Andrea Bocelli terrà nel magnifico scenario del Colosseo, a Roma e il cui ricavato sarà devoluto al Conservatorio dell'Aquila, distrutto dal terremoto. Condotto da Milly Carlucci, l'evento, dal titolo 'L'alba separa dalla luce l'ombra - Andrea Bocelli al Colosseo' (prendendo spunto da 'Le quattro canzoni d'Amaranta' scritte da Gabriele D'Annunzio e musicate da Francesco Paolo Tosti, ndr), sarà preceduto da un 'invito all'ascolto' del calciatore della Roma Francesco Totti.

L'esibizione del tenore italiano, che arriverà nelle case di tutto il mondo in diretta su Raiuno, Radio1, Radio Italia e la trasmissione all'estero di Rai Italia, sarà accompagnata dall'Orchestra Sinfonica della Regione Abruzzo, diretta dal maestro Marcello Rota, la cui sede oggi non esiste più. Bocelli, che in tre occasione duetterà con il soprano rumeno Angela Gheorghiu, omaggerà la grande tradizione operistica italiana e internazionale: da 'Mattinata' di Leoncavallo e 'Non ti scordar di me' di De Curtis, da 'Panis Angelicus' di Frank a 'Mamma' di Bixio. A fine concerto l'artista consegnerà l'incasso di 380mila euro al Ministero dei Beni Culturali.

«Mi sento molto fortunato, la vita mi ha riservato tante sorprese ed emozioni. In circostanze come queste per me è molto importante rendermi utile. La mia voce, con la quale sono sempre in conflitto, croce e delizia, mi sta per far fare qualcosa di cui un giorno - ha dichiarato Bocelli - so che sarò orgoglioso e che potrà aiutare qualcuno. Anche se la voce e il Colosseo quel giorno saranno al secondo posto: al primo ci sarà il cuore, con il quale quest'avventura è stata realizzata in pochissimo tempo».

Non è la prima volta che Milly Carlucci conduce un evento all'interno dell'Anfiteatro Flavio. «Tantissimi anni fa ho condotto un evento trasmesso in Danimarca, Norvegia e Svezia ma non in Italia - ha ricordato la conduttrice - grande è la difficoltà di allestire un palco in un luogo che è patrimonio dell'umanità e in cui giustamente non si può spostare neanche una pietra. I latini dicevano che 'Finché resterà in piedi il Colosseo resterà in piedi Roma', e questo in fondo è il senso della serata: l'Aquila e l'opera dell'uomo resteranno in piedi per sempre».

Stasera sarà anche l'occasione per girare la scena finale del 'Promo di Romà, un cortometraggio di promozione della capitale italiana ideato dal vicesindaco del Comune di Roma Mauro Cutrufo. Diretto dal maestro Franco Zeffirelli ha per protagonisti l'attrice Monica Bellucci e lo stesso tenore che interpretano Tosca e Mario nel capolavoro di Giacomo Puccini. «Mi piacerebbe - dice il vicesindaco - che finisse sulle note di un altro capolavoro di Puccini, 'Vincerò' da una delle arie più famose, il 'Nessun Dorma' dalla Turandot, che è anche una delle mie preferite, ma su questo sarà il Maestro ad avere l'ultima parola».