24 settembre 2018
Aggiornato 06:00

Beltramo: Iannone scalza Marquez, su una pista in condizioni terribili

L'attesissimo dominatore del circuito di Austin viene battuto dal Maniaco nella prima giornata di prove libere. Ma a fare notizia è soprattutto il pessimo asfalto

AUSTIN – Il re del Gran Premio di Austin, stavolta, è sceso dal trono nella prima giornata di prove libere: «Ci si aspettava Marc Marquez davanti: lo è stato di mattina, per quasi tutto il pomeriggio, ma alla fine è arrivato Andrea Iannone con un super-giro e gli ha portato via la prima posizione – racconta il nostro Paolo Beltramo – Una bella soddisfazione per il pilota della Suzuki, che dice di averci sempre creduto e di non essere preoccupato per le voci di mercato che riguardano sia lui che Jorge Lorenzo alla casa giapponese. Ma queste sono cose che verranno. Marquez è scivolato, non ha potuto sfruttare tutto il programma di lavoro che era previsto, ma è l'unico che ha fatto il tempo con la gomma posteriore dura».

Buche e sporco
Buona anche la prestazione della casa dei Diapason: «Terzo Maverick Vinales e quarto Valentino Rossi: le Yamaha ci sono, sembrano messe meglio di quanto non fossero in Argentina – prosegue Paolone – Qui la moto va abbastanza bene. Ma tutti sono concordi nel criticare questa pista, che prima era piena di avvallamenti ed è stata raspata da alcune macchine, ma le buche sono rimaste. La tenuta non è molto buona, peraltro era sporchissima, così piena di polvere che quando le moto passavano, per l'effetto ottico sembrava che fosse bagnato. Al sabato, però, è prevista pioggia, quindi chissà cosa succederà su questo fondo».