26 settembre 2020
Aggiornato 18:00
Moto2 | Gran Premio di San Marino

Beltramo intervista Bagnaia: «L'esperienza di Valentino Rossi mi ha aiutato»

Pecco è stato autore di un grandioso debutto in Moto2, grazie anche alla preparazione della Vr46 Academy. Ora, dopo essere salito sul podio, gli manca solo la ciliegina sulla torta: la prima vittoria. Magari proprio in casa a Misano? «Non sarebbe male, davanti ad amici e fidanzata!»

MISANO ADRIATICO – Ha sorpreso tutti lo spettacolare debutto di Pecco Bagnaia in Moto2: il giovane talento torinese è infatti riuscito ad adattarsi in tempo record alla classe di mezzo, dopo essere sceso da una moto molto diversa come la Moto3. «Dipende sempre dal tuo approccio alle cose – racconta ai microfoni del nostro Paolo Beltramo il portacolori del team Sky Vr46 – Se riesci a capire subito come usarla, ne vieni fuori. Come ho fatto? Non lo dico, se no mi copiano... In base a come uno se la sente, deve cercare di spingere sempre un po' di più, di cambiare il suo modo di guidare e poi si arriva». Di sicuro nel salto è stato aiutato dall'esperienza di Valentino Rossi e della sua Vr46 Academy: «Assolutamente sì. Ce n'è bisogno, perché il cambio di categoria non è proprio facilissimo. Sapevamo di riuscire ad andare forte, ma non così da subito e in modo così costante. Ed è molto bello, sono molto contento. Soprattutto, è bello finire tutte le gare».

Verso il primo successo
Oltretutto, in questa stagione, tra lui, Franco Morbidelli e Mattia Pasini, la Moto2 sta diventando terra di conquista per gli italiani: «È positivo che ci sia un bel gruppo tutto lì insieme. Si vedeva già dall'anno scorso che l'Italia sta venendo fuori alla grande ed è veramente importante». Ora, si ritroveranno insieme ad affrontare la tappa casalinga di Misano: «Speciale, per la gente che viene, per il gran tifo, gli amici, la fidanzata... ci saranno tutti e sarà importante portare a casa un bel risultato. La prima vittoria in casa non sarebbe male, ma già solo un podio mi basterebbe!».