24 settembre 2020
Aggiornato 22:30
Il Principato in miniatura

Un giro a Montecarlo con Verstappen e Ricciardo... in versione mini

Max e Daniel, la coppia di piloti della Red Bull, ci portano a conoscere il leggendario circuito cittadino in una veste finora inedita: una ricostruzione con la pista slot e le automobiline giocattolo. Questa è anche l'occasione per ripercorrere la storia e le caratteristiche di questa gara

MONTECARLO – Max Verstappen e Daniel Ricciardo vi portano a fare un giro del circuito di Montecarlo mai visto prima: non sulla pista vera e propria, come sono abituati a fare al volante delle loro Red Bull, ma prestando la voce ad una versione in miniatura del tracciato cittadino con tanto di automobiline giocattolo, pista slot, modellini e animazioni digitali. Monaco, oltretutto, è la città in cui vivono entrambi i piloti e, in questo video, Verstappen racconta alcuni aneddoti buffi dietro le quinte: «La sensazione è strana, di solito sono abituato a stare in hotel e non a casa mia – racconta il baby fenomeno olandese – La cosa più divertente è andare in circuito con lo scooter: nonostante ci sia sempre un gran traffico, anche questa è Monaco». Inoltre, pur essendo giovanissimo, ricorda la storia di questo luogo leggendario, dalle cinque vittorie di Graham Hill («il primo Mr. Monaco») alle sei di Ayrton Senna: «Una delle edizioni più famose è quella del 1984, in cui il fuoriclasse brasiliano ottenne il primo podio». Per Ricciardo, invece, questa gara somiglia a «correre in bici in un supermercato», e la sezione che preferisce è quella delle piscine, che si percorre tutta in pieno in sesta marcia.