17 ottobre 2019
Aggiornato 09:30

Beltramo intervista Nieto: «Il team Sky Vr46 ha gli uomini giusti»

Il team manager della squadra di Valentino Rossi fa il punto sulla sua doppia esperienza in Moto2 e Moto3 alla vigilia dell'inizio della fase europea della stagione: «Jerez è una pista che piace a tutti, questo weekend sarà bello»

JEREZ DE LA FRONTERA – Non lascia, ma raddoppia. Nel 2017 il team Sky Vr46 ha esordito in Moto2 oltre a confermare la sua presenza consueta in Moto3, aggiungendo ulteriori responsabilità per il team manager Pablo Nieto: «Un doppio lavoro per me – racconta al Diario Motori intervistato da Paolo Beltramo – In Moto3 abbiamo già quattro anni di esperienza, la Moto2 è completamente nuova, anche per i piloti, quindi per loro è più difficile. Per fortuna abbiamo preso l'ex capotecnico di Rins, che ci ha dato una grande mano. Abbiamo la gente giusta». Nella classe inferiore il duo Nicolò Bulega e Andrea Migno ha dato prova finora di una costante crescita: «Abbiamo una squadra veramente bella e sono contento per questo. Con la moto c'è qualche difficoltà, ma la Ktm è in grado di recuperare il vantaggio che la Honda ha su di noi. Ma Bulega è un pilota fortissimo e anche Migno, si stanno trovando sempre meglio ad ogni gara». Nella categoria di mezzo, invece, sia per Pecco Bagnaia che per Stefano Manzi questa è una stagione di inevitabile apprendistato: «Per Manzi è difficile, perché non ha tanta esperienza con questa moto, ed è appena arrivato nel campionato spagnolo. Nei test invernali ha avuto la sfortuna di una caduta a Valencia che gli ha provocato un infortunio al ginocchio. È tutto più difficile per lui, ma non deve subire la pressione, deve pensare a divertirsi. Pecco ha tanta voglia di far bene, è importante che stia tranquillo. Il primo anno in Moto2 serve a imparare, ma sta già girando forte: nelle due prime gare è arrivato sempre nei primi dieci». Ora, il Gran Premio di Spagna segna l'inizio della lunga fase europea del Motomondiale, un crocevia fondamentale anche per la squadra di Valentino Rossi: «Siamo a casa di tutti – chiosa Nieto – Jerez è una pista che piace, sia agli spagnoli che agli italiani, questo weekend sarà bello».