24 gennaio 2021
Aggiornato 01:00
La battaglia comincia sull'acqua

Ricciardo vince la prima sfida con Verstappen, ma in motoscafo

Prima di scendere in pista per il Gran Premio inaugurale in Australia, i due compagni di squadra della Red Bull si sono già affrontati con le barche sul fiume Yarra di Melbourne. E ad uscire vincitore è stato proprio l'idolo di casa Daniel

MELBOURNE – È quasi ora di cominciare il Mondiale 2017 di Formula 1. Ma, prima che l'attenzione si concentri sul Gran Premio d'Australia, Daniel Ricciardo e Max Verstappen si sono goduti un po' di tempo libero, sfidandosi sui motoscafi sul fiume Yarra di Melbourne. Sullo sfondo dell'inconfondibile skyline della città australiana, i due piloti della Red Bull hanno trascorso il mercoledì mattina a bordo di scafi di alluminio di tre metri, in grado di raggiungere velocità di oltre 90 km/h. Daniel e Max hanno assunto il ruolo di navigatori, sedendosi a fianco di piloti professionisti, con l'obiettivo di distribuire il peso e il carico in curva, in occasione dei velocissimi cambi di direzione. E la gara, disputatasi su tre giri di una pista da 400 metri davanti a sessanta giornalisti locali e internazionali, è stata vinta dall'idolo di casa Ricciardo. Il più giovane Max si prenderà la sua rivincita in gara? «Il pre-campionato è fatto più di chiacchiere che di guida, quindi non vedo l'ora di cominciare a fare sul serio – ha commentato Daniel – Sono pronto a salire in macchina venerdì, non solo per la soddisfazione di correre ma anche per vedere a che punto siamo. Questo weekend per la prima volta ci schiereremo tutti con le stesse gomme, con lo stesso quantitativo di carburante e quindi potremo farci un'idea giusta dei valori in campo. Non vedo l'ora di scoprirlo e penso che questo valga anche per tutti gli altri». La sfida, insomma, è già stata lanciata, anche all'interno del team Red Bull.