11 dicembre 2019
Aggiornato 22:00

Jean Todt: «Schumacher lotta ogni giorno per migliorare la sua condizione»

Il Presidente della FIA: «Ho letto cose incredibili sul suo ricovero, troveremo chi ha tradito la sua fiducia»

Jean Todt e Michael Schumacher
Jean Todt e Michael Schumacher ANSA

MILANO - «Non c'è nessuna notizia, salvo il fatto che Michael sta lottando per migliorare ogni giorno la situazione. Dobbiamo accompagnarlo in questa lotta, supportare sua moglie Corinna che è una signora fantastica e che si occupa di lui e dei figli». In un'intervista rilasciata a «La Repubblica», Jean Todt parla di tutto, ma principalmente di Schumi, delle condizioni di salute del sette volte campione del mondo dopo quel maledetto incidente sugli sci, a Meribel, nel 2013.

«Ho letto cose incredibili sul suo ricovero»

«Dobbiamo aiutarli, rispettando al massimo i loro desideri - le parole di Todt -. Ho letto cose incredibili sul suo ricovero e come al solito quelli che sanno non parlano, e quelli che non sanno parlano. Io faccio parte di quelli che fanno. Sono stupefatto che, quando è venuto a Parigi per un controllo in ospedale, della gente che dovrebbe privilegiare il segreto medico abbia parlato. Questo onestamente toglie tutta la fiducia, per me è indegno e spero che troveremo la fonte. C'è poco altro da dire. E' ovvio che tutti intorno dobbiamo aiutarlo e augurarci che ci saranno, diciamo, dei miglioramenti continui».