23 marzo 2019
Aggiornato 04:00

Juventus-Benatia: la decisione è presa

In casa bianconera è ancora in sospeso la posizione del difensore marocchino, finora poco impiegato da Allegri

Mehdi Benatia, difensore marocchino della Juventus
Mehdi Benatia, difensore marocchino della Juventus ANSA

TORINO - Calciomercato invernale al via e Juventus pronta a mettere a posto il suo organico, nonostante alla voce acquisti non dovrebbero esserci entrate di alcun tipo, un po' perchè non serve nulla alla già sontuosa rosa di Massimiliano Allegri ed un po' perchè  lo stesso tecnico bianconero non vorrebbe alterare gli equilibri di un gruppo che sta dominando la serie A e che ha conquistato brillantemente anche la qualificazione agli ottavi di finale della Coppa dei Campioni. Sarà dunque nei movimenti in uscita che la Juventus proverà ad operare per aggiustare la situazione, laddove ce ne dovesse essere bisogno ed opportunità, piazzando forse quei calciatori che sinora hanno visto il campo col contagocce, come ad esempio il giovane attaccante Moise Kean, pronto a rimettersi in gioco per giocare con continuità.

Le richieste di Benatia

Fra color che son sospesi c'è anche Mehdi Benatia, scontento dello scarso minutaggio che Allegri gli ha concesso finora. Il difensore marocchino si sente leader e protagonista dei campioni d'Italia e non ci sta a giocare a mozzichi e bocconi in un anno che per la Juve potrebbe essere uno dei più importanti della propria storia; sono ormai mesi che Benatia brontola ai margini della squadra e che chiede alla società di prendere una decisione: o gli viene garantito maggior spazio, o verrà lasciato libero di trovarsi una nuova sistemazione.

Allegri vuole l'organico al completo

Ma la Juventus, di comune accordo con Allegri, non prende neanche in considerazione l'ipotesi di privarsi dell'ex difensore di Udinese e Roma, anzi, l'impressione è che tanto Benatia quanto Rugani (un altro imbronciato perchè non gioca quasi mai) resteranno a Torino almeno fino al termine della stagione, perchè Allegri vuole l'organico al completo, non vuole correre rischi in caso di infortuni o squalifiche, vuole che nulla venga toccato in quella che potrebbe essere l'annata più gloriosa della storia juventina. Per buona pace di chi è scontento perchè non gioca mai, ma che viene ritenuto importante come chi va sempre in campo.