20 aprile 2021
Aggiornato 23:30
Calcio

Telefonata Scaroni-Gattuso: la verità

Il neo presidente milanista si è messo in contatto col tecnico per chiarirne la posizione

MILANO - Sembrava l'ultima testa della vecchia proprietà a dover cadere. Dopo i licenziamenti di Fassone, Mirabelli, Romeo e ovviamente dell'ex presidente Yonghong Li e di tutti i referenti della cordata cinese, infatti, il fondo Elliott continuava a ragionare anche sulla posizione dell'allenatore del Milan, col posto di Gennaro Gattuso assolutamente traballante, considerando pure l'ottimo rapporto con Mirabelli, defenestrato in quattro e quattr'otto nonostante il calciomercato in pieno svolgimento. Nominato presidente dal fondo americano, Paolo Scaroni si è tenuto in stretto contatto con i vertici di Elliott: il nodo era tenere Gattuso e dare continuità al lavoro del tecnico calabrese, oppure mettere da parte pure lui e affidare la panchina milanista ad Antonio Conte, già contattato dal nuovo direttore tecnico Leonardo.

Risposta quasi definitiva

Dilemma forse risolto, perchè Scaroni nella serata di martedì ha chiamato al telefono Gattuso rassicurandolo sul suo immediato futuro. Da fonti vicine al Milan, infatti, trapela la cordialità dei toni del presidente nei confronti dell'allenatore, impegnato con la squadra nella tourneé americana. Una chiacchierata che sembrerebbe aver fugato ogni dubbio circa la permanenza di Gattuso sulla panchina del Milan, anche se qualche perplessità rimane, perchè Scaroni avrebbe sì rassicurato il tecnico rossonero, dandogli appuntamento nel suo ufficio al ritorno dagli Stati Uniti per un dialogo più approfondito. Una rassicurazione sul futuro immediato, ma che forse non è la pietra tombale sul tentativo di raggiungere quell'Antonio Conte che nel frattempo aspetta, lui la disponibilità al Milan l'ha data anche se deve risolvere il contenzioso da 17 milioni di euro col Chelsea per il quale ci vorrà ancora un po' di tempo.

Ribaltone

Chissà che anche Scaroni non voglia temporeggiare con Gattuso in attesa che Conte si liberi definitivamente per abbracciare il Milan. L'attuale allenatore rossonero, poi, non è certo sereno dopo le voci che lo coinvolgono da un paio di settimane a questa parte, sa benissimo che il rischio è che Elliott lo esoneri al primo errore e non è da escludere l'ipotesi di clamorose dimissioni al momento del rientro della squadra a Milano dopo le amichevoli in America, soprattutto se attorno a sè dovesse avvertire una sfiducia generale. Ecco perchè ad oggi considerare la telefonata di Scaroni a Gattuso decisiva per la permanenza del tecnico di Corigliano Calabro a Milanello può essere ancora avventato.