29 novembre 2021
Aggiornato 10:30
Calcio

Milan-Conte: il blitz di Leonardo

Nuovi eclatanti particolari sulla trattativa che potrebbe portare l'allenatore pugliese a Milanello

MILANO - Una settimana partita in maniera concitata e frenetica quella del Milan, ormai passato nelle mani del fondo Elliott, col licenziamento in serie di Fassone e Mirabelli, l'investitura di Leonardo come nuovo direttore tecnico ed un calciomercato che sta preparando i botti sia in entrata che in uscita. E così per un Bonucci che va può esserci un Higuain che viene, in mezzo un difensore promettente come Caldara che la Juventus potrebbe cedere al Milan nell'ambito del clamoroso ritorno dell'attuale capitano rossonero a Torino. E poi c'è la panchina, finora l'unico posto di lavoro sicuro a Milanello, ma che secondo diverse indiscrezioni potrebbe presto diventare precario.

Contatti avviati

Non è un mistero, infatti, che nonostante le iniziali rassicurazioni di Elliott, Gennaro Gattuso non è il tecnico ideale a cui il fondo americano vorrebbe affidare il rilancio della società 7 volte campione d'Europa. Il licenziamento di Mirabelli, inoltre, non aiuta l'allenatore calabrese, sponsorizzato dall'ex direttore sportivo al suo arrivo e legatissimo a lui; già dalla conferenza stampa di martedì, Gattuso era apparso sottotono, dispiaciuto per l'addio di Mirabelli, freddino sull'arrivo di Leonardo, quasi impotente di fronte alla volontà di Bonucci di lasciare Milano. Atteggiamenti che confermano la precarietà di un allenatore che ad oggi è l'unico legame con la proprietà passata, motivo per il quale Leonardo ha iniziato la grande missione per vestire di rossonero Antonio Conte: il brasiliano ha carta bianca da parte di Elliott, il fondo vuole l'ex commissario tecnico della Nazionale in panchina e lo vuole subito.

Difficoltà e speranze

Conte, da poco esonerato dal Chelsea, è stato contattato informalmente dal direttore tecnico del Milan, ribadendo che per lui la disponibilità di diventare allenatore milanista è totale, anche se in ballo c'è ancora un contenzioso col Chelsea di 17 milioni di euro, non facilissimo da chiudere. Ma la volontà del Milan sembra chiarissima, la nuova proprietà non vuol lasciarsi scappare Conte, lo ha scelto e lo vuole subito, a qualunque costo. 4 anni di contratto, 6,5 milioni di euro a stagione: questa la prima offerta di Leonardo al tecnico leccese, il quale ha chiesto un po' di tempo per risolvere le beghe economiche con Roman Abramovich. In tutto ciò, Gattuso è stato informato di questa possibilità, sa che qualora Conte si liberasse sarebbe il nuovo allenatore del Milan, ma ciò nonostante prosegue nel suo lavoro, convinto di poter dare ancora tanto alla causa rossonera, anche se la nuova proprietà sembra proprio aver innestato la marcia giusta per strappare alla concorrenza uno dei migliori allenatori sulla faccia della Terra.