17 novembre 2018
Aggiornato 20:30

Milan-Higuain: i tempi

L'idea di portare a Milano l'argentino si fa sempre più largo nella dirigenza rossonera
Gonzalo Higuain, centravanti della Juventus e della nazionale argentina
Gonzalo Higuain, centravanti della Juventus e della nazionale argentina (ANSA)

MILANO - E' ormai chiaro ed evidente come Gonzalo Higuain sia l'obiettivo numero uno per rinforzare l'attacco del Milan nella prossima stagione. Da una parte c'è Elliott che vuole potenziare l'organico a disposizione di Gennaro Gattuso per provare a riportare il club rossonero il più in alto possibile e renderlo poi molto più appetibile al momento di rimetterlo in vendita fra un anno o forse due; in più la volontà del fondo americano è di farsi ben volere dal popolo milanista, e quale miglior viatico se non quello di regalare un colpo di calibro internazionale? Dall'altra parte, poi, c'è Leonardo, il cui incarico di direttore dell'area tecnica del Milan è ormai in via di definizione. Il brasiliano avrà in mano il calciomercato e la sua idea è quella di strappare proprio Higuain alla Juventus, motivo per cui l'ex fantasista rossonero ha già contattato Giuseppe Marotta per sondare disponibilità ed apertura dei bianconeri per la cessione dell'attaccante argentino.


Tempi e modi

Il prezzo, tanto per cominciare, è pressoché fissato: 60 milioni di euro nelle casse della Juventus e Higuain diventa milanista. Una cifra che il Milan, fra cessioni e bonus promesso da Elliott, potrebbe anche racimolare, mentre un discorso a parte riguarda l'ingaggio del centravanti sudamericano: Higuain alla Juve percepisce uno stipendio di 7,5 milioni di euro a stagione, costi insostenibili per il Milan che però ha provato a rilanciare offrendone 4,5 l'anno ma proponendo un contratto quadriennale, ipotesi che stuzzica Higuain che il prossimo dicembre compirà 31 anni. L'argentino, inoltre, nonostante il pressing del Chelsea e del suo ex allenatore Maurizio Sarri, ha fatto sapere tramite suo fratello (che ne è anche agente) che la destinazione rossonera sarebbe gradita e gli permetterebbe di rimanere in serie A, un campionato ormai a sua perfetta misura. La convinzione di Leonardo, la voglia di Elliott e l'apertura di Higuain: il Milan può contrastare con queste armi lo strapotere di un Chelsea che pure vorrebbe acquistare l'ex bomber di Real Madrid e Napoli, uno che anche da solo permetterebbe tanto ai blues quanto ai rossoneri di compiere un salto di qualità non indifferente.