21 novembre 2019
Aggiornato 01:30

Ferrari indietro sul giro secco, ma il passo gara c'è

Raikkonen e Vettel quarto e quinto dopo le prove del venerdì: abbastanza contenti, ma convinti che la Rossa abbia potenziale e che si possa migliorare

Sebastian Vettel in pista con la Ferrari nelle prove libere del GP di Francia di F1 al Paul Ricard
Sebastian Vettel in pista con la Ferrari nelle prove libere del GP di Francia di F1 al Paul Ricard Ferrari

LE CASTELLET – Il circuito Paul Ricard potrà risultare nuovo ai tifosi più giovani, ma per i piloti della Scuderia Ferrari, Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, è stato un giorno (caldo) di lavoro come un altro, completando la sequenza prestabilita di giri durante le sessioni di prove libere del venerdì e utilizzando diversi set di pneumatici su un asfalto che ha superato i 50°. Sono state provate anche nuove soluzioni sulle monoposto SF71H. La sessione si è conclusa con il quarto posto di Kimi e il quinto di Sebastian, passati nel finale a una simulazione gara che ha mostrato un passo incoraggiante.

L'entusiasmo della novità
«È stata una bella giornata – ha detto Kimi – ed è divertente essere in un posto nuovo. Mi è piaciuto, visto che è qualcosa di diverso. Le condizioni meteo al pomeriggio non hanno certo facilitato le cose e non è stato semplicissimo girare in pista, ma in generale è andata bene. Per quanto riguarda le gomme, credo che non ci siano stati problemi. Senza dubbio non possiamo paragonare quello che abbiamo visto oggi a quanto accaduto in passato, considerando che questa pista è nuova per tutti, ma penso che non ci siano stati problemi particolari».

Il problema del vento
Il riassunto di Sebastian è molto simile a quello fatto dal compagno di squadra: «Le simulazioni di gara sono andate piuttosto bene, sebbene non abbia visto molto di quello che hanno fatto gli altri. Credo che la macchina qui abbia più potenziale, soprattutto sui giri veloci; dobbiamo riuscire a tirarlo fuori per domani e poi si vedrà. Il vento è risultato essere un problema all’inizio della sessione, ma poi si è calmato e abbiamo iniziato a migliorare. Alla fine sono ragionevolmente contento per come è andata oggi».